- Disegno & Pittura - https://www.disegnoepittura.it -

Dipingere una volpe ad acrilico

Dipingere una volpe ad acrilico - Lavoro finito

Dipingo e disegno animali da moltissimi anni, sono soggetti che amo e che ho sempre inserito nelle mie opere a sfondo allegorico, visionabili all’interno delle gallerie del mio sito web (www.robertorizzo.com) [1]. Negli ultimi tempi mi sono avvicinato però a uno stile più classico e rappresentativo, sotto certi aspetti meno ‘contaminato’, entrando a far parte della nutrita comunità dei wildilfe artists e dedicandomi anche ai ritratti di animali domestici e non su commissione. La wildlife art è una corrente che attrae sempre più appassionati da ogni parte del globo e che fa della contemplazione del mondo animale e vegetale (soprattutto in quest’epoca di devastazione e saccheggio delle risorse naturali planetarie) il fulcro della rappresentazione, spesso estremamente realistica e curata nel minimo dettaglio.

In queste opere si testimonia l’entusiasmo per il mondo che ci circonda, invitando al rispetto delle splendide creature che condividono con noi il pianeta. Passo dunque ad illustrare il procedimento di realizzazione di questa volpe, realizzata ad acrilico su un cartone telato di cm. 40×40. E’ disponibile anche un video dei vari passaggi a questo indirizzo http://www.youtube.com/watch?v=RHYWNRVsRh0&feature=youtu.be [2]. Chi fosse interessato ad approfondire la tecnica ad acrilico può anche contattarmi per ricevere informazioni sui corsi di pittura che tengo regolarmente nella città di Roma compilando il modulo contatti presente nel mio sito web (http://www.robertorizzo.com/contatti/ [3]). Per ulteriori info visitate anche questa pagina: http://www.robertorizzo.com/ [1]

1. Per prima cosa preparo lo sfondo con del giallo primario e del nero (mischiandoli si ottiene un ottimo verde oliva), un po’ di verde vescica e del verde brillante. E’ consigliabile realizzare un fondale a macchie sfumate ma ben definite, in modo da rendere la base di lavoro meno piatta.
Dipingere una volpe ad acrilico - Sfondo

2. Una volta asciutto lo sfondo riporto con una matita bianca la traccia del soggetto studiato in precedenza sul cartone telato. Utilizzare il verde come colore di base può sembrare azzardato, ma mi permetterà di smorzare i toni e in alcune zone sfruttarlo in trasparenza. Regalerà alla volpe maggior volume e realismo.
Dipingere una volpe ad acrilico - Disegno

3. Prima di passare a dipingere il mantello dell’animale col nero diluito definisco velocemente i punti focali della composizione, ovvero occhi e naso della volpe, che nel magma delle pennellate successive potrebbero rischiare di andare perduti.
Dipingere una volpe ad acrilico - Definizione occhi e naso

4. La mia tavolozza è così composta: giallo di cadmio medio, ocra rossa, luce d’ambra (va bene anche un giallo di napoli), terra d’ombra bruciata, terra di siena naturale, rosso brillante, grigio chiaro, bianco di titanio e nero. Mischiando giallo, ocra, rosso e terra di siena inizio a definire con un pennello piatto a colpi decisi le zone arancio del pelo. Poi passo a quelle bianche.
Dipingere una volpe ad acrilico - Abbozzo del manto

5. Sempre utilizzando il pennello piatto ritorno su vari punti e rinforzo l’opacità del colore orientando il verso del pelo e definendo già da ora le zone del capo più chiare e quelle più scure.
Dipingere una volpe ad acrilico - Chiari e scuri del manto

6. Dipingo con maggiore precisione procedendo per velature il pelo dell’animale, utilizzando un pennello tondo medio.
Dipingere una volpe ad acrilico - Velature del manto

7. Dipingo gli occhi della volpe. Di certo non si tratta della resa definitiva, ma mi occorre rifinirli per valutare l’effetto d’insieme complessivo mentre lavoro sul resto. Poi con il luce d’ambra mescolato all’arancio di base realizzo la peluria più chiara intorno agli stessi.
Dipingere una volpe ad acrilico - Occhi

8. Mi dedico al petto, dosando bianco nero e grigio in modo da creare un effetto ‘soffice’. Poi torno allo sfondo: non mi soddisfa e provo a cambiarlo, applicando nuove macchie di colore verde.
Dipingere una volpe ad acrilico - Petto

9. Sfumo le macchie dello sfondo e torno a lavorare sul pelo, con pennelli tondi sintetici a setola corta e lunga e inizio anche a rifinire i bordi della pelliccia e le orecchie.
Dipingere una volpe ad acrilico - Definizione pelo

10. Non ancora contento dello sfondo (cerco qualcosa che valorizzi e risalti la bellezza e la regalità della volpe) mescolo verde scuro e terra d’ombra per realizzare un colore bruno piuttosto scuro col quale ne ricopro una buona parte. Finalmente sono soddisfatto!
Dipingere una volpe ad acrilico - Ridefinizione dello sfondo

11. E’ il momento di rifinire più delicatamente occhi, muso e sbuffi di pelo e iniziare a dipingere la pelliccia sulla schiena della volpe. Si noti che in questa zona il pelo è molto più lungo e ondulato.
Dipingere una volpe ad acrilico - Occhi, naso, muso e schiena

12. Il lavoro concluso. Rifinite le orecchie, rafforzati i chiaroscuri, ho completato l’opera dipingendo i baffi scuri e sfumando ulteriormente lo sfondo.
Dipingere una volpe ad acrilico - Lavoro finito