- Disegno & Pittura - https://www.disegnoepittura.it -

Come creare un quadro materico

Quadro Materico - Foto quadro finito

In quest’articolo spiegherò che cos’è un quadro materico e come si realizza passo dopo passo.

Che cos’è un quadro materico?

Un quadro materico è un opera in cui la pittura su tela è arricchita dalla presenza di materiali tra i più svariati. Alcuni pittori alle tinte uniscono sabbia, ghiaia, pomice in polvere, piccole pietre… insomma vi sono pochi limiti soprattutto grazie agli acrilici che ben si prestano ad essere mescolati.

Come realizzerò il mio quadro materico?

Nella creazione del seguente quadro ho deciso di non mescolare la tinta bensì di applicare prima i materiali sulla tela per poi procedere con la pittura. Ho voluto creare un quadro materico che contenesse un disegno reale, dettagliato e preciso, non astratto. Prima di procedere all’applicazione dei materiali sulla tela ho abbozzato a matita quello che nella mia mente era il risultato finale per ben organizzare gli spazi in cui applicare i materiali. Ho fatto il modo che questi restassero solo di contorno, quasi esterni al disegno; così facendo, ad opera conclusa, l’immagine risulta come sospesa dentro la tela che è astratta e materica, ma solo nello sfondo.

I Materiali

Ho utilizzato una tela 20×30, dei frammenti di quarzite (che potete trovare nelle rivendite edili specializzate o drogherie – ma va bene anche ghiaia fine o simili), colla vinilica, nastro carta e uno stencil (che potete trovare in cartoleria); infine ho dipinto con colori acrilici.

Acrilici utilizzati: rosso scarlato, violetto, rosa permanente, verde hooker, verde oliva, argento, oro, bianco titanio.

Foto Materiali Quadro Materico

La realizzazione del quadro materico

Nella bozza avevo deciso di creare sullo sfondo una banda bianca orizzontale in basso a destra che non contenesse alcuna pietra, volevo che la tela restasse così com’era. Per poter ottenere questo risultato ho posizionato del nastro carta che ha la capacità di non far trapassare la colla applicata sopra, inoltre si leva facilmente senza che la sua stessa colla intacchi la superficie. Protetta in questo modo la tela, ho diluito la colla vinilica con dell’acqua nel modo che, diventando più liquida, si possa applicare agevolmente; utilizzando un vecchio pennello nr. 20 l’ho quindi stesa abbondantemente nei punti stabiliti (raccomando di lavare velocemente il pennello dalla colla con acqua calda e sapone liquido). Senza far trascorrere tanto tempo dall’applicazione della colla ho sparso sopra i granelli tenendone in mano una piccola quantità e “sgranandoli” con la punta delle dita per essere più preciso (per ricoprire ampi spazi e dove non si necessita di tanta precisione potete spargere direttamente aiutandovi con un bicchiere o un piccolo imbuto). Per fare il modo che le pietre creassero un effetto sfumato verso alcuni punti della tela, alle estremità ho “tirato” la colla e sparso sopra meno granelli. Terminata la posa delle pietre ho arricchito alcuni spazi applicando uno stancil acrilico per dare altri effetti tridimensionali. Ho creato quindi la base della parabola bianca nello sfondo ed alcuni cerchietti. Ho fatto asciugare qualche ora e poi ho preparato altra colla per dare una seconda spennellata; questa volta sulle pietre già incollate per assicurarmi che restassero ben salde alla tela. In teoria la seconda applicazione può essere saltata perché gli acrilici che andranno sopra daranno altro effetto collante, però mi son preso il sicuro.

Quadro Materico - Sfondo senza colore

Il giorno seguente ho eseguito la campitura e definito lo sfondo con un acrilico argento utilizzando un altro pennello nr. 20 e perfezionando con un nr. 10 quelli spazi dove si intravedevano ancora le pietre.

Quadro Materico - Foto sfondo finito

In conclusione ho dipinto le orchidee nel modo più dettagliato che potevo: considerando che la tela è grande solo 20×30 ho utilizzato quasi esclusivamente un pennello Tintoretto a lingua di gatto nr. 0. Infine, sul ramo, ho aggiunto una piccolissima coccinella ottenendo questo risultato finale.

Quadro Materico - Foto quadro finito

Questo tipo di creazioni lasciano molto spazio alla fantasia creativa ed io trovo appagante cambiare ogni tanto lo stile di esecuzione e sperimentare l’utilizzo di nuovi elementi. Come già detto, un quadro materico come questo può implementare diversi materiali:

il limite dell’arte sta nell’immaginazione di chi la crea.

Simone Cois [1]