Tavolozza Limitata

thumb_tavolozza_limitata

Dipingere non è cosa semplice. Disegnare sicuramente lo è di più. L’imbarazzo del principiante è quello di gestire i colori. Tipicamente siamo abituati a tavolozze che vanno dai 6 ai 14 o 15 colori. A partire da oggi vorrei iniziare a pubblicare dei post sulla costruzione di tavolozze. Fino ad oggi tra le proprietà dei colori abbiamo parlato di saturazione (o brillantezza), tono e valore. Abbiamo fanno qualche accenno anche alla temperatura ma per ora tralasciamola. Un buon consiglio per chi inizia a dipingere è l’uso di soli 3 colori primari: rosso, giallo e blu; più bianco e nero. Nella figura noterete come mischiando blu e e giallo abbia ottenuto tre miscele intermedie di verde. Stessa cosa tra giallo e rosso e tra rosso e blu. La riduzione dell’intensità può avvenire con il complementare ma c’è un’alternativa più pratica quando si utilizza la tavolozza con 3 soli colori: il bistro. Che cos’è il bistro? E’ una miscela neutrale ottenuta mediante la mistione di tutti i tre colori binari. Questo colore può essere utilizzato per ridurre l’intensità o saturazione di un colore. Provate a vedere cosa accade mischiando ciascun colore riportato in figura con il bistro. Poi provate ad osservare cosa accade quando mischiate questi colori con bianco e nero. L’esercizio sarà un pò noioso ma vi tornerà utile.

Nella scelta dei colori scegliete possibilmente colori puri, cioè colori con un solo pigmento. Se poi scegliete tutti colori trasparenti (il fattore di trasparenza è riportato sul tubetto dei colori) eccetto il bianco ovviamente potete ottenere una tavolozza con cui realizzare dipinti nello stile degli antichi maestri con la tecnica del grasso su magro. Su questo, però, scriverò un tutorial a parte.


Ti è piaciuto l'articolo?







   Stampalo    Stampalo

Iscriviti alla Newsletter

Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi
Iscriviti alla Newsletter riceverai gratis l'ebook Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi


Commenti

  1. VascoBlog dice:

    Caro Blogger,
    non trovando una mail alla quale risponderti,
    e volendo proporti un servizio che
    probabilmente Ti interesserà,
    Ti chiedo di contattarmi a info AT vascoblog.com
    Ciao

  2. ciao anche io sono un artista, e concordo con te sul fatto che la scelta dei colori è estremamente difficile, io di solito uso i primari e i complementari per le ombre, ma a volte non ottengo l’effetto desiderato

  3. Mi dici con esattezza cosa non funziona?

Parla alla tua mente

*