Che cos’è la tecnica dello sfregazzo e come si usa nella pittura ad olio?

Paesaggio dipinto con sfregazzi

Questa è la lezione 17 del corso di pittura ad olio per artisti principianti.

Lo sfregazzo, in inglese scumbling, è l’applicazione di una piccola quantità di colore opaco su un’area precedentemente dipinta e asciutta. Il fondo, in genere, traspare e partecipa all’effetto finale. Il colore viene applicato in piccolissime quantità sfregandolo sul fondo asciutto. La piccola quantità, l’uso del pennello asciutto e l’operazione di strofinamento fanno in modo che lo sfondo traspaia nonostante il colore sia opaco.

Questa tecnica ha vari campi di applicazione. Ad esempio, nel paesaggio può essere usata per rendere la prospettiva aerea, può essere usata per simulare aree nebbiose e così via. Le differenze principali tra lo sfregazzo, l’impasto e la velatura sono le seguenti:

  1. come per l’impasto si utilizzano mescolanze coprenti.
  2. A differenza dell’impasto e della velatura la quantità di colore usata per lo sfregazzo deve essere piccolissima.
  3. Tipicamente il colore applicato con lo sfregazzo asciuga più velocemente delle altre due tecniche.
  4. Nonostante il colore sia coprente, lo sfregazzo fa in modo che attraverso il colore traspaia il colore del fondo.

Come si esegue uno sfregazzo?

Innanzittutto si mescola il colore che si desidera applicare con una consistenza poco densa. Con un pennello asciutto e pulito si prende una piccolissima quantità di colore sulla punta del pennello. E’ consigliabile passare il pennello sopra uno straccio in modo tale che su di esso rimangano solo i residui di colore che poi vanno strofinati sulla tela.

Sul Manuale Pratico di Tecnica Pittorica trovare il seguente testo:

Sfregazzi

Per capire in pratica come applicare lo sfregazzo vi mostro questo video che illustra come dipingere una nuvola. L’artista parte da una base fumosa bianca su cui poi aggiunge più colore laddove la nuvola è più densa. Questa base fumosa è proprio realizzata sfreagando il colore bianco (quindi opaco) su una base di cielo asciutta. Con la stessa tecnica potete realizzare piccole nebbie alla base delle montagne, nebbie e altri effetti interessanti.

Leggi gli altri  articoli del corso di pittura ad olio per artisti principianti. Se vuoi puoi ricevere gli aggiornamenti sui futuri articoli del corso iscrivendoti gratuitamente ai feed RSS.


Ti è piaciuto l'articolo?







   Stampalo    Stampalo

Iscriviti alla Newsletter

Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi
Iscriviti alla Newsletter riceverai gratis l'ebook Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi


Commenti

  1. Ottimo come al solito il tuo articolo, offre uno spunto veramente interessante, Io utilizzo la tecnica dello sfregazzo in molte altre occasioni. Mi permetto di segnalare qualche video in cui ne do dimostrazione http://youtu.be/fngs107lWhQhttp://youtu.be/8yu8sEB8wjUhttp://youtu.be/_i3uB__hzBA – e molti altri. Altri esempi di questa tecnica (micidiale nel modellato degli incarnati) sono sul mio canale youtube sul quale carico, oltre alle lezioni filmate dei miei corsi molti filmati liberi.

  2. antonio dice:

    Questa lezione mi cade proprio al momento giusto;sto pitturando un paesaggio marino con più piani in prospettiva aerea,così userò questa tecnica per le montagne in lontananza.Molte grazie

  3. mary bertellotti dice:

    Per me che sono alle prime armi questo articolo è semplicmente prezioso. Per ottenere certe sfumature, certi giochi di luce impiego tempi lunghissimi.

  4. anche a me capita proprio a proposito ero in crisi con le nuvole.grazie!!

  5. Sito interessante, ben fatto, utile per tutticoloro che si avicinano alla pittura.

  6. grazie

Parla alla tua mente

*