Leonardo: principi di pittura

leonardo da vinci

Alcuni lettori potrebbero trovare questo articolo noioso perchè non entra nei dettagli particolari di tecniche pittoriche, tuttavia io ne suggerisco la lettura perchè molte delle frasi di Leonardo riportate qui hanno cambiato la mia visione della pittura, facendomi capire che se è vero che la pratica è lo strumento attraverso cui un artista perfeziona la sua tecnica, questa sarà sempre di scarso livello se non è accompagnata da un profondo studio della teoria.

Del primo principio della scienza della pittura …

Questo è il primo principio della pittura formulato da Leonardo nel suo Trattato della Pittura. Egli enuncia i quattro elementi cardini su cui si basa la scienza della pittura: il punto, la linea e la superficie e il volume. La prima volta che ho letto questa frase mi ha colpito l’ultima parte in cui dice: “perchè invero la pittura non si estende più oltre che la superficie”. Questo perchè mi ha fatto pensare ad una grande difficoltà che il pittore deve affrontare ogni giorno, cioè il dover rappresentare realtà tridimensionali su oggetti bidimensionali (tele, fogli, ecc.).

Del secondo principio della pittura …

Leonardo pone i riflettori su un altro aspetto fondamentale della pittura: le ombre. Leonardo nel suo trattato evidenzia più volte che un pittore per considerarsi tale non può non conoscere la teoria delle ombre, grazie alla quale le figure riportate sulla tela acquistano forma e volume.

Quale studio deve essere ne’ giovani …

Notizia del giovane disposto alla pittura …

Riassumendo quanto detto finora gli elementi cardini su cui Leonardo fonda la scienza della pittura sono quattro e sono: punto, linea, superficie, volume; a questa poi bisogna aggiungere la teoria delle ombre senza la quale qualsiasi opera sarebbe di scarso risultato.

Della pittura e sua divisione …

Come la pittura si divide in cinque parti …

Queste due frasi sembrano essere in contrasto tra loro, in realtà la seconda ingloba la prima. Quindi Leonardo scompone la scienza della pittura in 5 parti principali: superficie, figura, teoria dei colori, teoria delle ombre e prospettiva.

Figura e sua divisione …

Nel rappresentare la figura di un corpo bisogna tenere in grande considerazione due aspetti molto importanti: la proporzionalità e il movimento. La conoscenza delle proporzioni e dei movimenti delle entità da ritrarre è sempre stato oggetto di studio di grandi pittori come Leonardo e Michelangelo. Basta ricordare, ad esempio, il tempo che loro dedicavano allo studio dell’anatomia umana per aver maggior coscienza delle figure umane che ritraevano nelle loro opere.

Proporzione delle membra …

Nello studio delle proporzioni del soggetto da ritrarre Leonardo pone l’attenzione su due aspetti molto importanti: qualità e moto. Come lui stesso spiega per qualità si intende il rispetto tra le varie misure del soggetto (es. in un individuo adulto in genere la lunghezza delle spalle è pari a 2 volte la lunghezza della testa) e l’evitare di mischiare le membra dei giovani con quelli dei vecchi, quelle dei grassi con quelle dei magri e così via (es. la lunghezza delle spalle di un bambino non è pari a 2 volte la lunghezza della testa, bensì è pari proprio alla misura di quest’ultima). Per moto si intende, invece, le gesta che i soggetti compiono in un componimento. Ad esempio non avrebbe senso ritrarre un vecchio con gesti vivaci come quelli di un ragazzino.

Discorso di pittura …

Già in precedenza abbiamo visto che tra i 5 rami fondamentali della pittura c’è la prospettiva che Leonardo scompone in 3 ulteriori rami: prospettiva lineare, dei colori e delle forme. La prima riguarda la diminuzione delle dimensioni dei corpi all’aumentare della distanza, la seconda tratta della diminuzione dell’intensità dei colori all’aumentare delle distanze e la terza riguarda le forme che diventano meno definite con l’aumentare della distanza.

La seguente figura mostra uno schema che sintetizza quanto detto in questo articolo.

principi di pittura


Ti è piaciuto l'articolo?







   Stampalo    Stampalo

Iscriviti alla Newsletter

Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi
Iscriviti alla Newsletter riceverai gratis l'ebook Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi


Commenti

  1. sono un pittore auto didatta vorrei sapere quale libro parla dei punti di fuga le vostre spiegazioni su questa materia mi piacevano e vorrei approfondire ancora di piu dipingo da molti anni ho una tavolozza di 14 colori serie c ad olio della maimeri le mie pitture ( paesaggi,marine,figure,e nature morte )

Parla alla tua mente

*