I 12 finalisti del 2° Concorso di Pittura Online di Disegno & Pittura

Come partecipare al 2° Concorso di Pittura Online?

Il giorno 13 Febbraio è cominciato il 2° Concorso di Pittura Online di Disegno & Pittura. La partecipazione è stata straordinaria. In 40 giorni sono state pubblicate 206 opere da un altrettanto numero di partecipanti. Un livello di partecipazione due volte e mezzo in più dello scorso anno. Un livello di partecipazione che, sinceramente, non mi aspettavo.

Per rendere la gara più avvincente e creare un pò di suspense la giuria ha deciso di pubblicare su questo blog i 12 finalisti tra i quali ci saranno i tre vincitori che verranno annunciati entro Domenica 14 Aprile. Questo vuole essere anche un omaggio ai tanti bravi artisti che hanno partecipato ma che, purtroppo, non saliranno sul podio.

Per i 12 finalisti non verranno menzionate le motivazioni della scelta che verranno rese pubbliche solo per i tre vincitori.

Ecco i 12 finalisti del 2° Concorso di Pittura Online

In questi 40 giorni la giuria composta da Walter Cozzoli, Marco Maria Fenocchio, Paolo Tagliaferro e presieduta da me ha costantemente monitorato le opere in gara. Tra le 206 opere pubblicate queste sono le 12 opere finaliste. Scegliere non è stato facile e siamo consapevoli che molte altre opere meritavano di essere menzionate, ma una scelta bisognava pur farla. Le opere sono ordinate in ordine alfabetico rispetto al Nome dell’autore.

Amalia La Rosa – Cristo (Omaggio a Guido Reni)

Appassionata di pittura fin da bambina, ho iniziato con la pittura a tempera sempre da autodidatta, casualmente ho conosciuto la pittura a olio che è oggi la mia tecnica più usata e che solo negli ultimi anni ho potuto praticare con una certa costanza.

Amalia La Rosa - Copia Cristo Guido Reni

Olio su Tela 30×40

Cristo – Foto HD

Cinzia Rispoli – Mercato Orientale

Dipingo da due anni circa, da autodidatta . Ho sempre avuto la passione per il disegno e la pittura, ma per motivi lavorativi non ho mai potuto dedicarmici. Ora che ho più tempo, finalmente, mi ci butto a capofitto …. o quasi . Mi piace quasi di tutto dai ritratti ai paesaggi alle nature morte .

Cinzia Rispoli - Mercato Orientale

Olio su Tela 50×60

Mercato Orientale – Foto HD

Claudio Costa – Misty Morning Walk

Nasce a Rho il 24 Giugno del 1953 e dipinge ormai con passione da oltre 30 anni. Autodidatta, inizia il suo percorso artistico studiando a fondo la pittura degli Impressionisti Francesi, che segneranno profondamente il suo modo di dipingere. La natura, in particolare quella lombarda, è per lui fonte inesauribile di spunti ed emozioni.

Claudio Costa - Misty Morning Walk

Acrilico su Tela 50×70

Misty Morning Walk – Foto HD

Elena Albertoni – Boston

Sono diplomata in ragioneria ma come lavoro faccio la grafica. Ho sempre avuto la passione per il disegno e dopo circa 15 anni di inattività ho ripreso a dipingere. Seguo molto il vostro forum e ho potuto imparare molte cose essendo autodidatta.

Elena Albertoni - Boston

Olio su Tela 30×50

Boston – Foto HD

Ferruccio Ghiggi – Gli Ulivi del Garda

Sono (purtroppo) completamente autodidatta; disegno e dipingo da quando avevo 7 anni (ne ho bisogno, non potrei farne a meno); avrei tanto desiderato studiare disegno, pittura, scultura o qualsiasi cosa che riguardi forme e colori, ma …… non sempre i binari della vita imboccano la pista giusta. Quella pista che però possiamo percorrere comunque, se la sentiamo veramente nostra. Anche solo per sè stessi.

Ferruccio Ghiggi - Gli Ulivi del Garda

Olio su Tela 50×80

Gli Ulivi del Garda – Foto HD

Giuseppe Colafelice – Giulia Colafelice

Nel 1997 approccio, sporadicamente, ai primi acquerelli sperimentando, successivamente, le diverse tecniche artistiche: pirografia,carboncino, sanguigna, china, acrilico sempre come autodidatta. A partire dal 2009, la mia attività artistica prosegue con assiduità, privilegiando l’olio. Nature morte, nudi e ritratti sono i soggetti preferiti.

Giuseppe Colafelice - Giulia Colafelice

Olio su Tela 50×60

Giulia Colafelice – Foto HD

Kornelia Fischer-Benfari- Silenzi

Vivo in Sicilia da 20 anni, e, come tedesca, mi sono innamorata perdutamente in questo villaggio, Caltabellotta, dal primo momento che l’ho visto. Dopo 17 anni di non toccare un pennello ho ripreso la pittura all’inizio del 2010, sviluppando una mia tecnica con materiali che trovo ovunque: dalle piante sfiorite alla segatura della nostra falegnameria, dagli strofinacci ormai bucati alla carta del pane. Si sviluppano delle strutture sotto diversi strati di acrilico e resine che mi affascinano. I miei soggetti sono i paessaggi e la vita della gente semplice, sommersa in questa incredibile luce siciliana. Sono autodidatta ma dalla mia prima infanzia sempre a contatto strettissimo con la pittura, i colori e i materiali.

Kornelia Fischer Benfari - Silenzi

Materiali misti in Acrilico su Jute 70×90

Silenzi – Foto HD (Link rimosso dall’autore)

Mauro Pucci – San Matteo e L’Angelo

Sono completamente autodidatta e mi rendo conto di quanto bisognerebbe sapere e saper fare per copiare degnamente i grandi del passato…..ma, finchè l’esecuzione di copie men che mediocri non diventerà un reato, continuerò con questa mia viscerale passione scoppiata ahimè a quasi 40 anni.

Mauro Pucci - San Matteo e l'Angelo

Olio su Tela 165×110

San Matteo e L’Angelo – Foto HD

Michele Acciaro – Vele al tramonto

Nato a Nuoro il 27/01/1948. Pensionato, con la passione per i colori, presi in mano da poco. Frequento un corso per pittura all’Universita’ per la terza età per principianti con insegnanti accademici. Il tempo a disposizione per questa passione e’ limitatissimo e devo fare virtù degli insegnamenti (3 ore alla settimana). E’ un diversivo per evadere un po’ dalla quotidianità .

Michele Acciaro - Vele al Tramonto

3 Dipinti Olio su Tela 30×40

Vele al Tramonto – Foto HD

Paolo Italia – U Scontru

Autodidatta dipingo dal 1971 principalmente ad olio ed acrilico ispirandomi particolarmente alla tecnica del Guttuso. Nella maggior parte dei miei lavori cerco di far vivere a chi li guarda l’atmosfera di quel momento che in immagini vuol “raccontare” una parte importante della mia cultura.

Paolo Italia - U Scontru

Olio su Tela 30×40

U Scontru – Foto HD

Teodoro Quarto – Fra Cielo e Terra

Teodoro Quarto - Fra Cielo e Terra

Acrilico su Tela 40×80

Fra Cielo e Terra – Foto HD

Valentina Marzano – Ballerina di Flamenco

Valentina Marzano - Ballerina di Flamenco

Penna e Acquarello su Carta 50×65

Ballerina di Flamenco – Foto HD

Ricordo che i 12 Finalisti non avranno diritto ad alcun premio. I 3 Premi sono riservati solo ai primi 3 classificati.

La tua opera non è tra i 12 Finalisti?

Se la tua opera non appare tra i 12 Finalisti non disperare. Devi sapere che per la giuria non è stato facile scegliere tra molte opere belle. L’intera giuria è dell’opinione che le opere che meritavano di essere menzionate erano molte di più di 12. Purtroppo bisognava pur mettere un limite al numero di finalisti. Ad ogni modo, dopo il successo di quest’anno il Concorso verrà ripetuto anche l’anno prossimo. Quindi inizia fin da subito a lavorare alle tue nuove opere per essere pronto il prossimo anno a pubblicare la tua opera. Con un anno di esperienza in più i risultati non potranno che essere migliori.

Chi sarà il vincitore?

Tra queste 12 opere ci sono le tre opere vincitrici del 2° Concorso di Pittura Online di Disegno & Pittura. Entro il 14 Aprile la giuria decreterà il responso. Nel frattempo, però, puoi aiutarci in questo compito difficilissimo esprimendo con un commento la tua preferenza.


Ti è piaciuto l'articolo?







   Stampalo    Stampalo

Iscriviti alla Newsletter

Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi
Iscriviti alla Newsletter riceverai gratis l'ebook Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi


Commenti

  1. Emanuela dice:

    Fra la ballerina di flamenco, il “Misty morning walk”, gli ulivi del Garda e le “Vele al tramonto” non saprei proprio cosa scegliere.
    Un suggerimento per la prossima edizione: diverse categorie, divise per tecnica (acrilico, acquerello, olio…)?

  2. Francesco dice:

    Aiuto, qui siamo a livelli alti… Propio molto belli. Sono un principiante autodidatta ma nn è per questo che vedo tutto bello.

  3. marcello dice:

    a mio giudizio personale x le sensazioni che mi trasmette misty morning walk n°1

  4. per essere autodidatta sono veramente bravi,ma quello che mi dà delle sensazioni è di Elena Albertoni per me è il numero 1

  5. Tiziana dice:

    Per quel che vale, sono un po’ delusa che nella rosa dei finalisti non compaiano nè “Lo sguardo” di Liliana Fumagalli. nè ” La coccinella” di Maria Eusapia Castrovilli. Trovo quei due dipinti davvero bellissimi. Anche “Five o’ clocK” di Licia Chiappori ha un suo fascino per armonia di colori e composizione, cui si aggiunge l’estrema finezza del dettaglio della lettrice riflessa nella superficie specchiata della teiera. Mi rendo certamente conto che ognuno di noi avrà avuto e ancora avrà una propria classifica mentale, inevitabilmente diversa da quella della giuria e che può risultare antipatico, oltre che inutile, esternare la propria, ma mi sembra giusto almeno fare un cenno di apprezzamento per quelli che ci sembrano gli esclusi più inattesi.

  6. Enrico dice:

    Sono concorde con il giudizio della giuria. I dodici finalisti sono stati scelti bene, anche se vi erano molte altre opere meritevoli… Ma un concorso si sa, è come un esame, e alla fine si stila una graduatoria, perciò passiamo alle mie preferenze. Non me ne vogliano i miei amici del forum, ma la mia scelta va verso opere che non siano delle copie come la mia 😉 Quindi per me fra i primi tre dovrebbero esserci:
    -Ferruccio Ghiggi con “Gli ulivi del Garda”.
    -Kornelia Fischer-Benfari con “Silenzi”.
    -Paolo Italia con “U’ scontru”.
    In bocca al lupo a tutti i finalisti!!!

  7. Sono tutti meravigliosi… E’ difficile scegliere. Io preferisco in genere i ritratti e quello della Bimba è favoloso, sembra reale!!! Anche “Cristo”. Complimenti a tutti.

  8. Antionio dice:

    La ballerina di flamenco

  9. Magali dice:

    Complimenti
    I dipinti sono tutti bellissimi!
    Per essere autodidatti il profilo e molto alto
    La mia preferenza va al ritratto della bambina

  10. Ferruccio dice:

    Ciao a tutti, sono inaspettatamente tra i 12 (ed anche emozionato) quindi non mi sbilancio in giudizi. Volevo solo fare una citazione per un’opera esclusa che
    per me era (è) una delle migliori: “luce nel bosco” di Brunella Romagnoli;
    complimenti sinceri a Lei ed anche al sito per la bella iniziativa.

  11. innocenza dice:

    Bellissimi. Qualcuno troppo accademico ma tutti stupendi. Nel vederli qualcuno mi ha fatto pensare a Van Gogh, qualcuno a Monet e così via. Ho fatto bene a non partecipare.

  12. Stefania dice:

    Complimenti alle finaliste, ed alle non finaliste (tra quelle ci sono anch’io), scalderemo i pennelli per il prossimo concorso 🙂
    La mia preferenza va casualmente alle prime 3 opere che appaiono in questa pagina:
    Amalia La Rosa – Cristo- riesce a trasmettere la sofferenza legata al soggetto con il giusto equilibrio di ombre e luci
    Cinzia Rispoli – Mercato Orientale – molto curato nei dettagli
    Claudio Costa – Misty Morning Walk- poetica, tra tutti è forse quello che mi emoziona di più.
    Alla prossima.
    Stefania

  13. FABIO RIBOLDI dice:

    Innanzi tutto complimenti a tutti quelli che hanno partecipato e trovato il tempo di usare la fantasia e i colori per dipingere e mettere sulla tela le loro emozioni.
    A Mio giudizio tra le 12 opere tutte di grande valore e caratteristiche, sceglierei:
    1 silenzi, per tecnica, materiali usati soggetti e anche il titolo
    2 misty morning walking per colori atmosfera
    3 ballerina di flamenco per combinazione contrasti e dinamicita’ dell’intero dipinto
    A presto
    Fabio

  14. liliana dice:

    Complimenti ai pittori finalisti .Ci sono delle opere davvero belle ed e’ difficile fare un pronostico…….
    Anche se non sono nella lista ne approfitto per ringraziare di cuore tutti coloro che mi hanno regalato comunque una vittoria con la loro stima e i loro voti.
    Liliana

  15. fabiano pizzo dice:

    complimenti a tutti

  16. silvana dice:

    I dipinti finalisti sono molto belli, accademici ma belli. Anche se nella mia pittura non curo molto i dettagli, ma la mia è una ricerca dell’interiore trasmesso attraverso i colori e le varie tecniche artistiche, sono contenta per chi ha passato la selezione e faccio loro tant tanti auguri!!!

  17. liliana dice:

    Complimenti ai pittori finalisti….ci sono davvero tante belle opere ed e’ difficile fare un pronostico.
    Ne approfitto per ringraziare di cuore tutti coloro che con i loro voti e la loro stima mi hanno regalato comunque una vittoria.

    Liliana

  18. sasadangelo dice:

    Ciao a tutti,
    Grazie x i commenti.

    xEmanuela: ci avevo pensato ma la divisione x categoria dipendeva dal livello partecipativo. Ci penserò per l’anno prox.

    xTiziana: è inutile dirti che le opere che menzioni erano state prese in considerazioni dalla giuria. Avevano anche ricevuti feedback positivi sul forum. Gli autori di quelle opere possono considerarsi orgogliosi dei loro lavori.

    xFerruccio: complimenti per il tuo quadro. Inutile dire che anche il quadro di Romagnoli merita come altre opere sopra menzionate e altre non menzionate. Purtroppo la giuria ha l’ingrato compito di fare dei nomi. Di nuovo complimenti.

    xLiliana: devi essere molto orgogliosa della tua opera. Fidati.

  19. Per quanto tutti i dipinti siano di notevole qualità, preferisco Ferruccio Ghiggi – Gli Ulivi del Garda,
    seguito da Michele Acciaro – Vele al tramonto.

    Un cordiale saluto a tutti!

    GM

  20. Mar.El. dice:

    Ottima scelta! Sono tutti molto belli. Il Cristo secondo me è suggestivo e molto espressivo.
    Grazie a Salvatore e suoi collaboratori, per questa possibilità di confronto che ci offre e che ci aiuta a crescere artisticamente.

  21. margherita dice:

    sono tutti degni di essere eletti.
    la mia preferenza si posa su quei quadri meno ‘accademici’ e che offrono visuali di spontanea modernità. se devo fare una mia graduatoria:
    1. Ballerina di flamenco: rapido essenziale assertivo, lo guardo e mi sento come spettatore di uno spettacolo in diretta.
    2. vele al tramonto: suggestivo e originale, sembra indicare il varco fra il giorno e la notte tra il giorno e la notte, tra le luci e le ombre della vita.
    3. a pari merito i quadri sugli alberi ‘misty morning walk’ ‘ulivi del garda’ e ‘silenzi’. quest’ultimo lo trovo il più originale e moderno e andrebbe premiato anche solo per la ricerca raffinata dei materiali utilizzati, comunque provenienti dalla natura stessa.
    quando guardo un quadro voglio vedere l’anima di chi dipinge, la sua reale natura, la sua tendenza originaria. la ricerca tecnica mi piace e può raggiungere livelli assoluti e di indiscutibile valore, ma quello che mi convince del tutto è il talento coltivato secondo tendenza , natura, spontaneità. i quadri che premierei mi trasmettono questo:ricerca evolutiva personalizzata.
    aldilà del concorso in essere, mi inserirò quanto prima con un mio dipinto, appena trovo un po’ di tempo per farlo, così per condividere con tutti esperienze e valori… ringrazio lo staff per le preziose informazioni messe a disposizione .

  22. Complimenti alle opere finaliste! In particolare, all’opera di Amalia La Rosa che è in assoluto la mia preferita.

  23. porfirio dice:

    Sono veramente deliziato dal Boston di Elena Albertoni.
    Sarebbe possibile averne una foto HD?
    Molte grazie
    Porfirio

  24. Carla Morandi dice:

    Tutte le opere finaliste sono ottime e mi rincuora il fatto che sono quasi tutte realiste e anche iperrealiste… finalmente una rivincita (di chi si impegna seriamente) sul quel mondo che mercifica l’arte e costringe il pubblico ad apprezzare solamente l’informale relegando il vero lavoro pittorico al piano del lavoro artigianale. Complimenti a tutti.
    Io scelgo “Misty Morning Walk” di Claudio Costa: colori emozionanti

  25. cripao dice:

    Sara’ quel musetto grassottello…o quei ricciolini con quel cappellino fantastico e quella maglietta che sembra vera…ma io adoro “GIULIA COLAFELICE”…Il Cristo anche è molto bello…e per cambiare genere BOSTON…lo trovo molto alternativo…
    Ciao a tutti
    Cristina

  26. Emanuele dice:

    BOSTON……….ha dell’incredibile!!!!!!realistico al1000%!!!!!!!!!!
    MISTY MORNING WALK……….mi trasmette coi suoi colori le sensazioni ke ha provato l’artista mentre squadrava il suo scorcio.
    GIULIA COLAFELICE …………è Viva nel suo ritratto!!!!!!!!!
    Le altre?opere di primissimo ordine e altissimo livello……….anche io da autodidatta vorrei un giorno poter arrivare a questi livelli!!!!!

  27. franco devi dice:

    Penso che la la Basllerina di Flamenco, sia la più bella opera, sia per la delicatezza della tecnica, che per l’espressività dell’ insieme.

  28. Alcuni davvero belli tra i finalisti, ma altri…. troppo simili tra di loro oltretutto privi di emozione e tecnica… secondo il mio modesto parere non sono stati scelti dei dipinti come la Giapponesina, oppure omaggio a Bocklin, o Leda ed il Cigno… la ballerina di flamenco non mi piace…

    de gustibus non disputandum…
    scusate Renzo

  29. Ho indovinato solo due finalisti, San Matteo e gli ulivi del Garda; mi aspettavo la Coccinella, Il nudo di EnricoF, i Sapori etruschi, l’Uomo col turbante; la Ballerina di flamenco proprio no e neanche la Bambina.

  30. valeria dice:

    Complimenti di cuore a tutti !!!!
    Sieti bravissimi e so bene quanto impegno e fatica ci voglia per ogni lavoro !!

    Se devo dare un mio parere però eviterei di premiare le copie di quadri o l’iperrealismo in quanto dotati solo di tanto impegno e tecnica , ma ahimè privi della propria personalità ed interpretazione.

    I premi li darei a chi davvero ha messo nel quadro se stesso …

    Ciao a tutti

  31. giovanna55 dice:

    Salve a tutti che delusione, se avessi partecipato sicuramente non sarei tra loro, però nessuno dei miei preferiti è tra i 12, sono completamente d’accordo con Renzo e Maria, per Coccinella, leda, i sapori etruschi, no alla ballerina di flamenco e alla bambina a questo punto tifo Boston e Amalia la Rosa!!!

  32. facendo di mestiere il pubblicitario/grafico, sono più attirato dalle opere che mi colpiscono non tanto per la tecnica, quanto per l’emozione che suscitano in me.
    Quindi come graduatoria di capacità di realizzazione tecnica direi che boston è molto valida, come graduatoria emozionale, quella che importa di più a me, l’opera di Kornella Fischer.

    Non ho visto le altre opere, cosa che mi riprometto di fare al più presto.
    Comunque complimenti a tutti i finalisti, davvero bravi!!!

  33. Chiara dice:

    Bellissima Giulia colafelice

  34. Ciao a tutti.
    Io ho partecipato al concorso con il dipinto ” rosa rosa” e ovviamente come potete vedere non sono tra i finalisti. Io vi posso dire che : non importa… sarà per la prossima volta…. ecc ecc, ma mentire spudoratamente perchè è ormai il quarto concorso che non supero nemmeno le prime selezioni. Vi allego il mio sito http://www.robertocampanerut.it e il link dell’intervista che mi ha concesso Salvatore nel 2012 ( http://www.disegnoepittura.it/intervista-artista-roberto-camparenut/ ). Sono una persona sincera e con sincerità vi dico che speravo almeno di entrare tra i 12 finalisti. Non capisco e non capirò mai le ” copie” dei dipinti, in quanto sono già state fatte e appartengono così ad altre persone ( tempo e spazio differente ) Io non penso che ci siano opere d’arte superiori o inferiori, ma penso che ci siano opere d’arte diverse e il mio delirio personale mi suggerisce che forse è meglio che io cambi lavoro. Auguro un in bocca al lupo ai finalisti e un buon lavoro a Salvatore.
    Perdonate lo sfogo……
    Saluti
    Roberto Campanerut

  35. francesdunphy dice:

    The best in my opinion is boston which looks just like a photo capable of capturing every little detail. However all twelve pictures are interesting

  36. francesca dice:

    la ballerina di flamenco è la numero uno per me, a seguire c’è il Cristo…stupendo
    La mia opera non è tra i finalisti ma mi complimento con loro…tutti bravi 🙂

  37. complimenti ai finalisti.E sono contenta anche e comunque per chi ha apprezzato il mio ritratto di Orgosolo,ancorche’ fuori dalla rosa dei finalisti:il mio preferito e’ il mercato orientale di KIKI.Ciao a tutti.

  38. lucia2 dice:

    tutte le 12 opere belle , ma cenerano di migliori un po scontate ,non mi emozionano le copie di quadri famosi tutta tecnica ma freddi .. i tre che dovrebbero vincere per me sono Misty Morning Walk
    Vele al tramonto ulivi del garda, complimenti per un opera che non è nei finalisti ma meritava è samoa Cocco
    Rossa Tentazione
    Acquerello 40×50

  39. Alessandra Serratore dice:

    Tutte belle queste opere!! Senza toglier nulla a tutte le altre così particolari e diverse, l’opera di Cinzia Rispoli è così calda, sembra quasi di sentire il calore e gli odori di quella via di paese! Bravi tutti.

  40. Misty Morning Walk e il cristo mi hanno stregato immediatamente, comunque anche gli altri sono molto belli complimenti a tutti

  41. sasadangelo dice:

    xporfirio: si me li stanno spedendo.

    xvaleria: quest’anno le copie sono state accettate anche per puntare a un buon livello di partecipazione. L’anno prossimo credo organizzerò un concorso con solo opere originali. Sulle opere iperrealiste credo ci siano pregiudizi e non concordo affatto che sono opere fredde. Ad esempio, questa opera di Paolo ti sembra fredda?
    http://www.rockitaliano.com/pittura/img/tagliaferro-05.jpg
    Poi per carità i gusti son gusti.

  42. sasadangelo dice:

    Ciao Roberto,
    immaginavo questo tuo sfogo personale avendo avuti diversi scambi via email. Preferisco però risponderti in privato con una email a parte.

  43. VINCENZO FONTANAROSA dice:

    Ciao a tutti…
    Grazie a tutti i 12 finalisti e tutti gli altri concorrenti che come me hanno cercato di regalare comunque un’emozione reciproca e costruttiva.
    Grazie, soprattutto a bravissime persone, che come Salvatore, ci hanno permesso
    di restare uniti anche con questo magnifico concorso di idee, ed anche un modo di migliorare sempre in futuro…
    Le opere sono tutte belle meritevoli e nessuna esclusa…
    Nel mio piccolo, esprimo il mio parere di preferenza:
    Cinzia Rispoli – ” Mercato Orientale ” ( ottimi i giochi d’ombra e la scena d’insieme con i suoi colori orientali)
    Paolo Italia – ” U Scontru” ( dinamica la movimentazione della folla ed il senso della cultura popolare del posto )
    Amalia La Rosa – ” Cristo ” ( eccellentissima quell’espressione del volto di un “Cristo” che con i suoi perfetti contrasti tonali trasmettono il senso della Luce Divina, con gli occhi rivolti verso l’Altissimo, come se invocasse il Padre Misericordioso)…
    Complimenti a tutti ed un abbraccio, Vincenzo…

  44. franco piero azzini dice:

    Grande concorso, a me è piaciuto molto l’opera di Elena Albertoni,
    BOSTON, bravissima mi ricorda il maestro Frisoni con un misto di
    Jack Vettriano bravissima complimenti auguri
    Ciao Franco

  45. Complimenti agli artisti e alle loro opere…..per le emozioni che ci regalano….

  46. A me piace :Cinzia Rispolli con l’opera Mercato orientale e Ferruccio Ghiggi con Gli Olive del Garda.

  47. antonio62 dice:

    Peccato non abbia potuto partecipare a questa lodevole iniziativa, spero bene per la prossima. Comunque bravi a tutti coloro che si sono messi in gioco. Le opere appena viste sono interessanti e molto diverse fra loro per tecnica e stile; anche per questo per dare un giudizio si deve un po a pensare.
    Un grande a Salvatore e al prossimo concorso.

  48. Pasquale dice:

    Complimenti agli artisti: Amalia La Rosa e Giuseppe Colafelice.
    Ciao Pasquale.

  49. Pinturicchio dice:

    Complimenti a tutti i partecipanti ed in particolare ai 12 finalisti !
    Le mie preferenze oltre a Amalia La Rosa – Cristo (Omaggio a Guido Reni) che ovviamente esprime un altissimo pathos e quindi porta ad essere apprezzato per il significato oltre che per l’abilità tecnica e a Kornelia Fischer-Benfari- Silenzi nel quale la tecnica mista porta quasi a voler toccare la superfice del dipinto, il massimo apprezzamento va a Giuseppe Colafelice – Giulia Colafelice per il quale sin dall’inizio ho fatto i miei complimenti all’artista e Valentina Marzano – Ballerina di Flamenco che sprizza tutta l’energia della danza e l’abito felicemente modellato.
    Per quanto riguarda Elena Albertoni – Boston lo trovo un tema un pò troppo cittadino, anche se tecnicamente straordinario e quindi a mio avviso manca quel sogno che l’Arte dovrebbe donare ! Complimenti naturalmente anche alla Giuria di Qualità !

  50. Tiziana dice:

    Faccio i miei complimenti a tutti gli artisti. i quadri, anche se diversi fra di loro, sono tutti splendidi! non invidio i giurati che dovranno scegliere. Buona fortuna a tutti!

  51. maria luisa dice:

    Sono davvero tutti stupendi, davvero molto bravi! Io purtroppo non ho partecipato, ma voglio farlo il prossimo anno. Complimenti a tutti!

  52. sasadangelo dice:

    Grazie a tutti x i vostri feedback. La giuria ne farà tesoro. Se avete suggerimenti per migliorare il concorso il prossimo anno fatevi avanti. Ne ho bisogno.

  53. Complimenti a tutti i partecipanti, anche se non sono fra i finalisti sono felice di aver partecipato!!! Confrontarsi con altri artisti è sempre stimolante!!! La mia opera preferita fra le finaliste è la ballerina di flamenco, sono d’accordo per il concorso solamente di opere inedite, lo trovo più stimolante anche se la difficoltà della copia d’autore è molto elevata!!!

  54. Comunue per questo concorso sarebbe bello fare un classifica assoluta di tutte le opere!!!!

  55. Le 12 opere sono tutte belle, ma al posto del dipinto della bambina (a mio avviso la tecnica pittorica è troppo “leccata” per rendere la freschezza dell’immagine) avrei sicuramente scelto altre opere (c’erano peraltro diversi ritratti eccezionali), a mio avviso sicuramente più meritevoli. Concordo con tutti quelli che hanno detto che un concorso di pittura debba premiare l’originalità dell’opera, almeno nel soggetto, anche se copiare fedelmente una foto non è molto diverso dal copiare un’opera però almeno si cerca di interpretare un’immagine cercando le soluzioni pittoriche.
    Comunque sui dodici finalisti non è facile, in effetti, fare il podio. Fra le copie il più bello è sicuramente il Mercato orientale di Cinzia, grandissimo lavoro.
    Tra le “non copie” sono bellissimi i tre con alberi (uno di questi tre deve entrare sicuramente nel podio (bellissimo nella sua semplicità gli “ulivi del garda”), poi:
    U scontru (da l’idea perfetta di quello che vuole rappresentare, anche se un pelino troppo guttusiano)
    La ballerina di Flamenco, per me da un senso di movimento e passione incredibile.
    Nessuno ha citato “Fra cielo e terra”, non è il mio genere ma sul piano pittorico è semplicemente pazzesco!!

  56. Kabica dice:

    A me è piaciuto il mercato orientale di Cinzia e i tre con alberi. Sono tecnicamente ben eseguiti anche le copie, ma prferisco sempre gli inediti.
    Molto bello e analiticamente eseguito “tra cielo e terra”.
    Comunque auguri a tutti.

  57. Sandra dice:

    complimenti a tutti gli autori di questi stupendi lavori ! personalmente sono molto propensa a vedere vincitore il Cristo di Amalia ,Silenzi e la bimbetta con il cappellino bianco .cmq belli anche gli altri ! 🙂

  58. quasi tutte le opere finaliste sono belle ma quelle che mi anno più colpito sono
    Misty Morning walk di Claudio Costa
    Gli ulivi del Garda di Ferrucio Ghiggi
    faccio gli auguri a tutti i partecipanti

  59. gastone dice:

    veramente molto bravi,ma quelli che mi piacciono di piu’ sono “silenzi” e “boston”, complimenti a tutti….ciao

  60. Secondo me sono tutti molto bravi. Mi emoziona la forza espressiva della ballerina di flamenco. Complimenti a lei e a tutti!

  61. Caterina dice:

    Essendo io una amante di Boston non potrei non scegliere il dipinto di Elena Albertoni!
    Sembra una delle mie foto scattate durante uno dei miei soggiorni nella suddetta città, davvero geniale!

  62. giovola dice:

    indeciso trà ballerina di flamenco e vele al tramonto, complimenti ai due artisti

  63. antonella dice:

    Complimenti a Kornelia Fischer-Benfari, per la sua “Silenzi”. Ho apprezzato la tecnica esecutiva e compositiva oltre che la poesia sottile che sprigiona! ho apprezzato anche le altre opere finaliste e tra tutte quella di Michele Acciaro, “Vele al tramonto”.

  64. Tra i finalisti sceglierei Boston, Ulivi del Garda, San Matteo o Mercato orientale. Per il prossimo concorso forse sarebbe il caso di fare due sezioni, una Artisti Professionisti (o Aspiranti tali) e una Dilettanti, con la prima limitata a opere originali, di cui fornire scheda tecnica sulla realizzazione alla giuria e la seconda a tema libero come quest’anno, il tutto magari con due giurie! La distinzione tra Professionisti e Dilettanti però dovrebbe essere a cura della persona che si iscrive al concorso! Questo è solo il mio modestissimo parere..

  65. Se posso dire la mia, io ho osservato varie volte questi lavori e deve dire che non che se mi venisse proposto di appendere a casa mia uno di questi quadri,rifiuterei non ne sceglierei nussuno,poiche’ non ho trovato
    nelle opere esposte nulla di entusiasmante e piacevole. Pero’ non fraintendetemi ,qesto e’ solo il mio parere . ad altri potranno piacere senz’altro.

  66. Salve a tutti,compimenti ai finalisti e a tutti i partecipanti,molte opere secondo me
    meritano attenzione perchè sono veramente belle, il
    primo fra tutti cito Roberto Cambanerut, la sua opera,(come tutte le sue opere)
    è bellissima, altro che cambiare lavoro, avere tra di noi un artista di questo
    livello è per noi tutti un onore.
    Per la loro bravura cito anche:Elisabetta Camurri,Antonio Bianchi -Nico Leonardo
    Tiziana Salvo,Samoa C occo,Monica Marchesi,LILIANA,Edoardo La Francesca
    Renato Arzeni,Gianfranco Germinasi, Sapienza Sonia,Paolo Giuggiolini
    Teodoro Quarto,Giada Ottone,Ludmilla Filippova,Antonio Mileddu,Lucia Chiap
    pori,Claudio Costa,Davide Clementi,Mariaelena Dandrassi,Elisabetta Calestani
    Lucia Aresi,Sonia Casadio,Franco Verdullo,Sammartino Cristina, Maurizio
    Puglisi,Marco Morelli,Linda Fiocco,Chiara Papa,Nicola Donato,Maria
    Eusapia CastrovilliPaola, Irina Parfenciuk,a tutti auguro buon Lavoro.
    Saluti affettuosi. Giuseppa Matraxia

  67. Prima di tutto complimenti ai finalisti. Sicuramente non è stato semplice per la giuria sceglierli perché erano molte di più le opere che meritavano di arrivare in finale ma dovendo porre un limite al numero dei finalisti ovviamente qualcuno resta fuori. Personalmente non condivido la scelta della giuria di inserire tra i finalisti l’opera “ Silenzi” in quanto stona un po’ come genere, decisamente più moderno, rispetto a tutte le altre opere finaliste più classiche o comunque con tecnica più tradizionale. Spero di non essere fraintesa, dico questo senza nulla togliere all’opera in sé o alla tecnica usata ma, a mio avviso, trattandosi di un quadro per il quale è stata utilizzata una tecnica per così dire moderna , non mi pare che si possa fare un raffronto con opere i cui soggetti e tecnica sono decisamente più classici e tradizionali. Per il futuro magari si potrebbe prevedere una sezione per le opere realizzate con uno stile figurativo e classico sia che si tratti di copie di quadri d’autore e opere originali. L’altra sezione potrebbe comprendere quelle opere di stile più moderno, astratte, eseguite con tecnica mista ecc…. Grazie ancora a Salvatore per tutto ciò che fa e che condivide con tanti appassionati di pittura e un ringraziamento anche alla signora Giuseppa Matraxia per aver apprezzato i melograni.

  68. Jose Luis dice:

    Salve non sono abituato a dire se un’opera è bella oppure no, si parla di soggettività e per quello che posso dire..anche se le 12 opere finaliste sono assai lontane dal mio concetto di arte pittorica apprezzo due quadri dei 12, uno è di Valentina Marzano mi piace la ricerca tecnica l’altro è di Kornelia Fischer Bonfari per la buona mano.
    Per il resto mi dispiace dirlo mi sembra una rassena di arte sacra, ricordo che negli anni 70 vi partecipai è era del tutto simile, comunque con un po’ di volontà si può cambiare.
    Saluti a tutti i partecipanti

  69. Tiziana dice:

    Vorrei aggiungere due parole a difesa delle copie d’autore. Leggendo i vari interventi che mi hanno preceduto, ho infatti colto un diffuso atteggiamento di disprezzo verso tale pratica, giudicata una dimostrazione di scarso talento rispetto alle cosidette opere originali. Non c’è – a mio parere – tutta questa differenza fra copiare da un’opera pittorica e copiare da una foto. Copiare da una foto rappresenta semplicemente uno step successivo rispetto a copiare da un’opera che ha già subito una codifica pittorica e uno step antecedente alla copia dal vero.Io, forse perchè vengo dal mondo della scuola, sono convinta che il talento vada coltivato attraverso lo studio e l’impegno, che si possa imparare studiando i grandi e che, nel caso specifico della pittura non ci sia miglior modo di studiare a fondo un’opera che tentare di riprodurla operativamente. E’ a mio avviso al tempo stesso un atto d’umiltà, d’amore e un’impareggiabile occasione di apprendimento replicare un’opera di un grande artista. Trovo perfettamente ovvio quindi che in uno spazio come questo, teso a promuovere la condivisione di una passione, ma anche e proprio delle competenze tecniche necessarie a praticarla, si sia pensato di includere nel concorso anche le copie d’autore. Per questo ho partecipato con una copia d’autore e non con un dipinto “originale”, mi sembrava più adatto al contesto della gara. L’anima di una persona o più semplicemente la cifra della sua sensibilità, indipendentemente che meriti o no l’appellativo di artista, emerge comunque anche dalla replica di un quadro famoso se la si vuole cercare: non ci sono due repliche identiche fra loro.

  70. Sono d’accordo con Tiziana sul copiare opere d’arte , e’ una buona palestra.
    Per capire si puo’ fare l’esempio dei musicisti . Nella musica pochi sono coloro
    che compongono opere valide, quei pochi sono dei fenomeni . Gli altri producono musica che non soddisfa,perche’ non si sono soffermati ad ascoltare e a suonare i grandi del passato Bach, Mozart, ecc
    Lo stesso vale in pittura, ci vuole impegno e voglia di imparare dai grandi.

  71. antonia dice:

    Salve siete tutti bravi e le pitture belle,la differenza e che ogni uno di loro rappresenta qualcosa,emozione,espressioni,ect.Io da anni che mi sono fermata,e non disegnavo per anni per mancanza di tempo,ora vorrei imparare tanto e qui con voi o tanto speranza.

  72. Complimenti per tutto. A me piace molto l’opera n.6 di Giuseppe Colafelice: ritrattto di Giulia.

  73. sasadangelo dice:

    xMaria: quest’anno doveva essere il punto di partenza per fare quello che tu dici. Avevo invitato alcuni pittori professionisti. Dovevano essere quelli che poi l’anno prossimo andavano a formare la categoria Professionisti. Pochi amici hanno accettato e ahime per loro non sono tra i 12 Finalisti. Qualcuno non ha potuto per vari problemi. Per questo li ringrazio ancora. Altri non hanno nemmeno risposto alle mie email. Visto che il livello tecnico quest’anno è stato buono, mi sono ripromesso di non invitare più nessuno a parte qualche caro amico in maniera informale che verrà trattato come tutti gli altri. Non abbiamo bisogno di professionisti, la community crescerà ogni anno e con essa anche il livello tecnico e qualitativo

    xgiuseppa matriaxa: spero Roberto legga il tuo commento.

    xSonya: con l’opera Silenzi, ma anche con Scontru la giuria a dimostrato di non avere pregiudizi verso alcun genere.

    xTiziana: concordo in pieno. La Copia ha la difficoltà che viene confrontata sempre con l’originale. Nel fare la copia l’artista non deve sforzarsi in quello che è il lavoro principale dell’artista: creare l’opera. Ma la copia da se ha sepre fatto parte del background tecnico di un artista da Giotto ad oggi. Il solo fatto che un’opera sia originale non la rende superiore ad una copia soprattutto se essa eseguita con tecnica approssimativa, colori morti, ecc. Una copia eccezionale è 100 volte meglio di una copia originale fatta male. Questo sarà lo spirito che mi guiderà a organizzare il prox Concorso. Le copie non saranno escluse. Si premierà l’originalità a patto che siano accompagnate da pregevoli modalità di esecuzione (in qualunque stile esso sia: moderno, impressionista, ecc.)

  74. Ferruccio dice:

    >66. Luca Scrive:
    >aprile 6th, 2013 at 13:06
    >Se posso dire la mia, io ho osservato varie volte questi lavori e deve dire che >non che se mi venisse proposto di appendere a casa mia uno di questi >quadri,rifiuterei non ne sceglierei nussuno,poiche’ non ho trovato
    >nelle opere esposte nulla di entusiasmante e piacevole. Pero’ non >fraintendetemi ,qesto e’ solo il mio parere . ad altri potranno piacere senz’altro.

    …….allora.. vediamo se mi riesce di esprimere chiaramente un mio concetto circa la pittura e il disegno;
    xLuca: nessuna possibilità di fraintendimenti, il tuo parere è che questi quadri non ti piacciono e basta (tutti o solamente i finalisti?). non c’è nulla di male, sai quante volte guardo dei dipinti e non mi piacciono? spesso compresi i miei.
    Sono più perplesso sul “nulla di entusiasmante”.
    Pittura e disegno non sono come la musica; richiedono uno sforzo supplementare da parte dell’osservatore. Uno sforzo che consiste nel cercare
    di immedesimarsi nell’autore e nei suoi possibili stati d’animo del momento.
    Fatto questo sforzo, l’opera potrà continuare a non piacere (magari solo a causa di tecnica non eccelsa o forse per ciò che esprime o che si pensa voglia esprimere) ma l’indagare, anche non approfonditamente, le sensibilità del suo
    autore, è impossibile che sia “nulla di entusiasmante”; magari poco, magari in
    una maniera opposta alla nostra, ma “nulla” penso proprio di no!
    Altrimenti un ipotetico osservatore ignaro di tutto ciò che c’è dietro, insensibile
    al sentimento dell’autore, vedendo un qualsiasi quadro di Van Gogh lo stroncherebbe immediatamente quale spreco inutile di colori.
    Se si è attenti solo al proprio sentire e percepire, senza alcuno sforzo verso il sentimento che ha generato l’opera, probabilmente sentiremo la pittura come inutile e indifferente. Forse a quel punto, soltanto qualche immagine particolarmente appariscente ci sembrerà degna di essere considerata “pittura”.
    Questa è una mia opinione…scusate la lungaggine
    ciao

  75. sasadangelo dice:

    Tutte le foto sono ora ad una risoluzione decente x poterle giudicare meglio.

  76. Pierangelo dice:

    Complimenti a tutti i finalisti, ma sono concorde con qualcuno che ha scritto, giustamente, 1° : dividere per categorie della tecnica impiegata (olio, acrilico, acquerello, ecc.) – 2° – tutti i quadri sono meritevoli ma, per favore tenete in classifica a parte le copie di altri pittori, chi ha realizzato l’opera è molto bravo ma di “suo” non ci ha messo niente se non la capacità di mettere il colore giusto e di essere molto bravo a copiare quello che altri hanno già fatto. Spero teniate in considerazaione i consigli che vengono inviati.
    Per chi ha scitto che copiare da un quadro già fatto o da una fotografia è la stessa cosa, vorrei chiedergli se quando prende spunto da una foto ci mette anche del suo per modificarla e migliorarla oppure copia solo e basta – per copiare da una foto i colori non sono quelli che si vedono ma bisogna cercare quelli dentro. Ancora complimenti a tutti e buona pittura. Ciao

  77. A Pierangelo: , cio’ che rilevi e’ effettivamente cosi’ ,chi copia ha gia’ la strada spianata , ma non e’comunque detto che concluda qualcosa, solo un esame attento dell’opera dira’ si e’ stato svolto un buon lavoro. Il punto e’ che copiando si impara. Osservando opere esposte copiate e non… spesso c’e’ da preferire la copia rispetto a chi ha realizzato un proprio quadro.Perche’ se ci si punta con il pregiudizio che copiare e’ sbagliato non si imparera’ mai a dipingere. Vorresti comporre sinfonie come Beethoven senza aver mai ascoltato e suonato Haydn o Mozart.Insomma parecchia gente dovrebbe essere piu’ umile e riconoscere che c’e’ molto lavoro da fare prima di parlare ed elevarsi
    a critici d’arte. Comunque ognuno si regola come crede.

  78. Michele dice:

    Non mi sta piacendo la piega che sta prendendo la discussione. Lo spirito per cui e’ nato questo concorso sicuramente ,a mio parere, e’ quello di invogliare chi ha passione per l’arte, a creare qualcosa ,sia originale che copia oppure usando materiali diversi ma attinenti alla pittura, per il proprio piacere, per il gusto del bello, per se stessi, senza pensare alla competizione o all’eventuale premio, piacevole riconoscimento, ma non tale da mettere in discussione ,ripeto, lo spirito del concorso. Per ognuno di noi la propria opera e’ qualcosa di particolare, da ammirare e da apprezzare comunque, frutto di ore di lavoro rubato a volte ai tanti problemi quotidiani. Ne approfitto per ringraziare chi mi ha “eletto” fra i 12. E’, per me non meritevole rispetto a tanti altri, già un grandissimo risultato. Grazie ancora.

  79. Ferruccio dice:

    Sono d’accordo con te Michele.
    Copia oppure originale, un dipinto presenta sempre le sue difficoltà, che a volte riusciamo a risolvere ed altre volte no.
    Però non prendertela troppo; io penso che se si ha passione per qualcosa, sia
    prima o poi inevitabile infervorarsi un po’. L’importante è che non ci si lasci andare a deridere ciò che sanno fare gli altri. Poi ciascuno è libero di esprimere le proprie opinioni. La reazione che mi dispiace di più quando qualcuno guarda un dipinto (mio o di altri) è: “A si … bello.(punto)”
    Ciao e grazie a tutti

  80. Pierangelo dice:

    A tutti.
    Mi dispiace ma forse non mi sono spiegato bene;
    il copiare va bene, anzi benissimo specialmente all’inizio, serve molto per imparare e vedere fino a dove si può arrivare e quali sono le proprie capacità ed in alcuni casi qualcuno riesce a fare la copia anche meglio dell’originale, ma per un “artista”, pur dilettante che sia, non potrà mai spacciare per propria una cosa che altri hanno già fatto, studiato e sviluppato e non potrai mai sentirla veramente “Sua”.
    Secondo me qualsiasi partecipazione ad un concorso che ci siano premi o per il solo piacere di far vedere cosa si è capaci di realizzare e/o per ricevere critiche, quali che siano, dovrebbe includere il no copia di quadri famosi, se no si può correre il rischio che tutti presentino copie di altri e questo non va bene.
    E a questo punto dove la mettiamo la capacità di tanti bravi “artisti” che si dedicano anima e corpo nel ricercare quel tale effetto, sfumatura, inquadratura, colore e soggetto?
    Termino col dire che si dovrebbe provare ,qualche volta, a dipingere “en plain air” o partecipare a qualche estemporanea, li si che si vede la capacità di un “artista” che in sei/sette ore deve scegliere il soggetto e fare il quadro finito!!!!!
    > Per ferruccio: se qualcuno, quando guarda un dipinto dice “A si …bello.” senza esprimere nessun altro commento e specialmente il perchè è bello, beh quello non ha capito niente e non conviene neanche stare a sentirlo … è come se non si fosse mai presentato.
    Ciao

  81. Si, adesso ho afferrato Pierangelo, e sono d’accordo con te ,specie sul plain air.
    Probabilmente sarebbe piu’ giusto fare un concorso
    di solo copisti.

  82. Ferruccio dice:

    Ciao a tutti e scusate l’intervento fuori posto ma volevo chiedere a Sasa’ come mai non riesco più a connettermi al forum?
    Continua a rispondermi “impossibile visualizzare la pagina”.
    Forse sono stato cancellato per qualche motivo?
    Scusate ma non ho altro posto dove poter chiedere
    ciao

  83. sasadangelo dice:

    xFerruccio: che tipo di problema. Il forum è su. Non riesci a loggarti?

  84. Ferruccio dice:

    esatto. Appena clikko sul collegamento Login mi da questa pagina di errore:

    Impossibile visualizzare la pagina
    HTTP 500
    Cause più probabili:
    •Il sito Web è in manutenzione.
    •Il sito Web contiene un errore di programmazione.
    Possibili operazioni:
    Aggiornare la pagina.
    Torna alla pagina precedente.

    E’ già da ieri che ho questo problema
    ciao

  85. sasadangelo dice:

    si ho visto, ho lo stesso problema … appena ho un minuto libero cerco di capire cosa non va.

  86. Michele dice:

    Vorrei replicare ,bonariamente, a Pierangelo. Non so se hai presente il concorso n.1 di Disegno &Pittura e il concorrente,poi premiato, Edoardo La Francesca( canestro di frutta del Caravaggio). E’ ugualmente una copia del più celebre Canestro, ma hai seguito lo studio e la preparazione necessaria per poi realizzare qualcosa di personale, con tanto di descrizione di ogni piccolo passo eseguito per ottenerne una ” copia” , bellissima, ma che contiene tutto cio’ che un artista ha nel suo bagaglio di conoscenza ed esperienza. Non semplicemente UNA COPIA, e che poi,tutti queste varie fasi le descrive minuziosamente in modo da renderle fruibili a chiunque voglia cimentarsi in Opere similari. Per me e’ ugualmente un’opera d’arte, il soggetto può cambiare( un paesaggio,una natura morta, un ritratto, una riproduzione, ecc..) ,ma il valore di chi dipinge non può essere assolutamente sminuito. Non credo che il valore o la capacita’ di un artista si possa valutare ” solo “in certe circostanze, avere un patentino di artista solo se riesce a superare certe situazioni. Non ho intenzione di polemizzare, non fa parte del mio essere, chiedo scusa per le esternazioni, ma e’ un mio modo di considerare chi lavora seriamente, sapendo cosa tutto potrebbe esserci dietro la realizzazione di un quadro. Un caro saluto, da amico,a Pierangelo e a tutti gli artisti! Michele.

  87. sasadangelo dice:

    Ciao a tutti,
    Da ieri ci sono problemi per loggarsi sul forum. Mi spiace ma non ne conosco la causa e al momento non ho trovato una soluzione. Ho segnalato il problema sul forum di PHPBB Italia sperando in un aiuto:
    http://www.phpbbitalia.net/forum/forum-di-supporto-f4/login-page-non-funzionante-t9481.html

    Se qualcuno si intende di forum e sa come risolvere il problema ne sarei molto grato.

  88. Pierangelo dice:

    A Michele,
    purtroppo sono iscritto solo da Febbraio 2013 e non ho visto il 1° Concorso di Pittura. Comunque accetto tutte le critiche che abbiano un fondamento e non è certamente mia intenzione sminuire chi esegue “opere” bellissime da quadri di altri anzi tanto di cappello ma un conto è creare qualcosa di nuovo che altri non hanno già fatto (che sia un paesaggio, natura morta, figurativo o altro …) in quanto ci mettono del proprio per cercare di esaltare il soggetto, i colori, toni, ecc. altro conto è cercare di fare in tutto e per tutto uguale al quadro già realizzato. Sono d’accordo con te per quanto riguarda la bravura e la grande perizia nel cercare di fare come l’originale e bravo, bravissimo chi ci riesce.
    Devo precisare che a differenza di tanti, forse troppi, che utilizzano come mezzo di espressione l’olio io dipingo solo ed esclusivamente ad Acquerello e con questa tecnica, che non lascia ripensamenti perchè se sbagli non torni più indietro (l’olio lo permette in quanto coprente) la spontaneità è tutto e quando devi realizzare un quadro devi immaginarlo finito ancora prima di iniziarlo.
    Utilizzando questa tecnica, forse, ho una visuale diversa di “altri artisti” e quando parlo con un mio amico Pittore per sambiare un’opinione su quanto realizzato mi dice sempre cammina con le tue gambe la tua testa e non con quella degli altri. (in poche parole mi fa capire di non copiare …..)
    Se ti colleghi a questo link: http://www.flickr.com/photos/93843969@N07/ puoi vedere cosa faccio io nel mio piccolo. (sono autodidatta al 100% e dipingo da circa 5 anni e mezzo.)
    Caro Michele per me non esiste nessuna polemica ma una semplice discussione amichevole tra “artisti” che realizzano opere, forse, anche con tecniche differenti.
    Devo dire che sono contento che sia nata questa “discussione amichevole” in quanto ti fà capire quanto è amata la pittura quale che sia la sua epressione …..
    Un saluto a tutti quanti e buona pittura
    Ciao

  89. Michele dice:

    Ti ringrazio per la risposta affabile, apprezzo chi dipinge ad acquerello, tecnica difficilissima ma eccezionale come risultati. Occorre avere padronanza e conoscenza dei colori, hai ragione, non si può correggere come la pittura ad olio, nelle lezioni che ho avuto nella universita’ della terza età ( ce l’ho) non abbiamo approfondito granché in materia, il tempo era tiranno, l’insegnante era una ritrattista e quindi le poche lezioni vertevano su questo oggetto. Ci ho provato da solo, mi piace molto perche’ e’ una pittura ” dolce”, “leggera”, ma con scarsi risultati. Non mi do’ per vinto, ci mancherebbe, ci riproverò , leggendo magari qualche consiglio qua’ e la’. Volevo ricordarti, se vuoi leggere quanto scritto nel 1 Concorso di Disegno&Pittura ,come ho ricordato prima, visto che sei iscritto, puoi controllare sul sito citato, cliccarci e vedere i vincitori di quella edizione. Anch’ io sono iscritto da poco e non ho avuto modo ancora di conoscere bene sia il sito che il blog, utile per derimere dubbi e scambiare opinioni. Ti ringrazio nuovamente per il modo pacato(dovrebbe essere sempre così ) con cui mi hai risposto. ciao.

  90. Michele dice:

    Per Pierangelo–P.s. Ho aperto il link che mi hai indicato: sono a bocca aperta!!! Bellissimi!!! Autodidatta? Questa e’arte innata . Complimenti sinceramente.

  91. Pierangelo dice:

    A Michele,
    ti ringrazio per i complimenti e devo dire che ultimamente ne ricevo abbastanza, anche nell’ultima esposizione che ho fatto con altri “artisti” la maggior parte delle persone mi chiedevano come facevo a dipingere quel tipo di paesaggio o soggetto in quanto, a dire il vero, ero l’unico Acquerellista e tutti gli altri “oli” e si soffermavano tutti sui miei quadri.
    Se avrai la costanza di aprire ogni tanto il link potrai vedere le utime opere realizzate. (quelli che ho messo sono solo una parte di quelli realizzati)
    Si sono autodidatta e non ho frequentato nessun corso, ho provato con l’unica acquerellista della mia città a chiedergli se mi dava una mano ma mi fatto capire, senza dirmelo direttamente, che era NO. Allora ho iniziato per conto mio, quasi per sfida, a dipingere Acquerelli (l’inizio è stato tragico se non catastrofico) ma con costanza ed applicazione sono arrivato a fare quello che hai visto e, a quanto dicono gli altri, miglioro sempre.
    Adesso sto cercando di invogliare altre persone ad intraprendere l’arte dell’acquerello e mi sono messo a loro disposizione per insegnarlo e devo dire che ce la stanno mettendo tutta con discreti risultati. (per ora sono solo 3 signore)
    Ci vuole molto tempo prima di impadronirsi di questa tecnica affascinante che sembra semplice ma dopo averla provata diventa tutto molto più difficile.
    Per esempio c’è una signrora che dipinge ad olio, anche abbastanza bene, ed ha voluto che gli insegnassi come si fà ma ora è disperata perchè con l’acquerello è tutto il contario dell’olio, si và dal chiaro allo scuro con l’acq. mentre con l’olio da scuro a chiaro ed il bianco non esiste se non quello della carta.
    Se posso darti un consiglio da “amico” e vuoi intraprendere la pittura ad acquerello per iniziarla devi sentirla veramente Tua, quando inizi non devi smettere e non devi scoraggiarti per i primi risultati solo la costanza e la caparbietà, oltre ad una buona dose di capacità intrinseca, ti permetteranno di ottenere i risultati sperati.
    Un cordiale saluto da parte mia a te ed a tutti i futuri acquerellisti
    Pierangelo

  92. Secondo me il migliore è “Vele al tramonto”

  93. sasadangelo dice:

    Problema forum risolto. Scusate l’inconveniente.

  94. A Pierangelo,ho aperto il link e visto i tuoi acquerelli… bravo! Ma io continuo a
    preferire l’oio l’acquerello non mi soddisfa e la colorazione non e’ paragonabile.
    L’aquarello e’ comunque una tecnica difficile e di tutto rispetto.

  95. Pierangelo dice:

    A Luca,
    sono d’accordo con te ; non c’è dubio che con l’acquerello è difficile ottenere le tonalità e l’intensità di colore che l’olio può dare e poi a cosa servirebbe utilizzare tecniche diverse per ottenere lo stesso risultato, l’acquerello e fatto per avere leggerezza dove si vuole e ariosità. Comunque che si dipinga ad olio o con altre tecniche l’importante è che te lo devi sentire dentro di farlo e devi farlo Tuo.
    Ogni tecnica è a se stante e credo non siano paragonabili tra loro perchè sono diverse fondamentalmente sia per il mezzo, l’approccio e per il supporto utilizzato, pertanto, credo di poterlo dire salvo smentite, che chi utilizza una certa tecnica (olio,acq,acrilico) immancabilmente è portato a prediligere quella che utilizza, anche se non disdegna le opere eseguite in altre tecniche.
    Tutte le tecniche sono difficili e devono essere rispettate in egual misura.
    Saluti
    Pierangelo

  96. Pierangelo ho visto le tue opere sono molto belle fresche e la tecnica dell’acquarello la padroneggi bene ,io sto facendo un corso di acquarello e devo dirti che non è per niente facile ,forse perche non sono molto portata uso pastelli acrilici poco l’olio( lo trovo pesante e lungo non sono molto di pazienza .e l’olio necessita di tale virtù ) sono daccordo con te quando dici che tutte le tecniche sono difficili e ognuno a la sua .

  97. Pierangelo dice:

    Ciao Lucia2,
    mi fa piacere sentire che finalmente qualcuno inizi con l’acquerello, purtroppo siamo in pochi e la nostra voce stenta a farsi sentire.
    Non ho capito se utilizzi già pastelli o pastelli acrilici (non ne ho mai sentito parlare e non li conosco) comunque la tecnica dei pastelli è quella che più si avvicina all’acq. e come inizio non c’è male; certo che iniziare con l’acquerello e tutta un’altra cosa ed i risultati non mancheranno certo a farsi vedere e tieni presente che la spontaneità e la rapidità sono fondamentali (è subito asciutto quando meno te lo aspetti).
    Io non ho frequentato nessun corso ma fai attenzione a non imitare in tutto e per tutto la tecnica di chi ti insegna se no corri il rischio di fare cose uguali all’insegnante.
    In bocca al lupo per il corso di acquerello.
    Ciao
    Pierangelo

  98. scusa pierangelo volevo dirti che uso pastelli e acrilici ,grazie per il tuo consiglio
    cerchero di ricordarmelo.ciao

  99. il mio commento è per il quadro di maurop pucci. secondo me c’erano altre operre che meritavano di entrare in finale poichè il quadro di amuro di san matteo e l’angelo presenta degli errori macroscopici visto che la mano sinistra non è affatto sinuosa ma pare indossare un gaunto;il piede sinistro sembra di legno,di una scultura anche mal riuscita e il panneggio sembra di gesso. bocciato!. DIPINGO DA 8 ANNI DA UTODIDATTA E PER QUSTO MI PERMETTO DI FARE QUESTO COMMENTO PERCHè ANCHE DA AUTODIDATTA SONO RIUSCITO A FARE MEGLIO

  100. Pierangelo dice:

    Ciao Lucia2,
    (credo che sia tu che hai lasciato un commento su flikr)
    innanzi tutto grazie…. per i complimenti e vengo subito alle tue domande:
    io utilizzo i seguenti materiali

    acquerelli della Winsor & Newton in godet ed in tubetti da 5 ml e 14 ml della serie Artist’s – ma possono andare bene anche i Cotman sempre della Winsor Newton
    Penneli della Winsor & Newton in Martiora Kolinsky serie Artists’ Water Colour Sable (tondi – piatti – rigger… ecc)
    per la carta dopo varie prove ho trovato che la Fabriano Artistico 100% cotone grana grossa da 300 gr/mq è un’ottima carta per acquerello (la utilizzo sia stesa in fogli sciolti formto Imperial 56 x 76 cm. che in rotolo h 1,40 m. x 10 mt lunghezza da tagliare nei formati desiderati)

    Spero che queste poche notizie ti possano essere d’aiuto per cimentarsi nell’acquerello e se ne hai necessità e voglia scrivimi pure a : pierangelo.vicario@alice.it
    Ciao
    Pierangelo

  101. ok grazie l’insegnante che ci fa il corso ci a detto di usare una carte harches 300gr grana fine e acquarelli della tua marca sono buoni io per ora o i cotman ,se migliorero come spero comprero quelli un po piu buoni (visto il costo)
    vedendo i tuoi acquarelli devo dire che la carta che usi da un bel effetto e resa ,ma probabilmente dipende principalmente della tua mano grazie .

  102. Pierangelo dice:

    x Lucia2,
    la Arches è un’ottima carta un pò più costosa della Fabriano (sempre da 300 gr e non meno), quando hai trovato la carta giusta e che ti soddisfa non cambiarla più perchè ogni tipo di carta reagisce con i colori in modo diverso e specialmente la collatura di superfice è diversa.
    Io consiglio sempre di utilizzare la grana grossa perchè con essa si possono ottenere certi effetti che con la grana fine non vengono.
    La grana fine è adatta per soggetti molto particolareggiati e con linee molto fini che con quella grossa è più difficile ottenere in quanto è molto “rugosa”
    La mano conta molto ma il materiale utilizzato di aiuta ad ottene risultati migliori.
    Buon lavoro
    Pierangelo

  103. Fox1969 dice:

    A me piace da matti Boston….per la tecnica quasi iperrealista e perchè sono un cittadino purosangue che prova emozione anche in immagini di questo genere che magari per tanti potrebbero apparire fredde…

  104. intervengo un po’ tardi, ma mi aspettavo da questo concorso una semplice regola: nel valutare le opere tenere conto della ORIGINALITA’ del lavoro. In questo senso ci possono essere bravi pittori che fanno da COPISTI. Io sono abbastanza bravo a copiare ma diciamolo chiaramente: la composizione e’ gia’ pronta, i colori anche; gli effetti e chiaroscuri idem. Insomma per me copiare puo’ darmi soddisfazione ma e’ un esercizio perlopiu’ fine a se stesso e per “prendere mano” con la tecnica. E’ come suonare uno strumento e riptere la musica fatta da un altro. Quindi penso sia giusto premiare e mettere al primo posto chi ha fatto un’opera strutturandola da ‘zero’ (composizione, luce, colore, ecc.).

  105. sono delle opere eseguite molto bene, tutte belle ,ma per lo più delle copie di altri artisti, della natura, premetto che non avrei forse saputo fare meglio ed è per questo che non ho partecipato, ma cerco qualcosa di più, forse il mio problema è proprio questo feroce autocritica. voto per la ballerina di flamenco.

  106. Amalia La Rosa dice:

    Ho aspettato di commentare fino ad oggi per non influenzare in alcun modo la giuria. Vorrei oggi finalmente ringraziare i giudici e quanti hanno apprezzato il mio lavoro, tale segnalazione fra i 12 è per me un grande piacere viste le molte opere in gara di prim’ordine. Faccio i miei complimenti a tutti i vincitori e un augurio a tutti gli artisti partecipanti al concorso:” Dipingete sempre ciò che amate e che vi appassiona e non ne rimarrete mai delusi! “. Grazie davvero a tutti!

  107. Tutti bellissimi, veramente..! Complimenti agli artisti

  108. Maria Teresa dice:

    Complimenti vivissimi a tutti i 12 finalisti, siete tutti molto bravi. Spero un giorno di avere le vostre capacità . Ho iniziato da poco l’approccio con la pittura ad olio e cominciò a fare i primi passi. Che vinca il migliore

  109. laura fusco dice:

    Kornelia Fischer-Benfari- Silenzi
    questo è l’unico che mi da una sensazione di libertà….anche gli ulivi del garda è trai miei preferiti sara perchè anch’io dipingo molti paesaggi cercando sempre nuove tecniche, e nuovi incontri di colori….

  110. Ferruccio dice:

    Grazie Laura per l’apprezzamento; non trovo la tua opera in concorso, o forse non hai partecipato?
    Tra i partecipanti che non hanno passato la selezione c’erano dipinti molto interessanti (Annarita Longo, Tiziana Savio, Giancarlo Muzzolon, Enrica Lavazza, Paolo Giuggiolini, Giuseppe Rainone, Pietro Oliviero, Pierangelo Vicario, Enrico Fiorentini, Campanerut, E.Calestani, Brunella Romagnoli, Annarita Baviero, Sonia Sapienza, tanto per citare solo quelli che mi vengono in mente).
    Io penso che un quadro, indipendentemente dalla tecnica impiegata e al di la di qualsiasi considerazione sulla funzione dell’arte, debba dare qualcosa allo spettatore. Che questo qualcosa sia “emozione” è innegabile. Emozioni di qualsiasi genere ma, … emozioni.
    E se non si provano durante il dipingere, queste emozioni è difficile trasmetterle all’osservatore. Che si riesca in questo, sta algli altri stabilirlo. Non so se mi sono spiegato bene.
    Comunque qui voglio solo esprimere i miei complimenti a tutti i partecipanti e,
    particolarmente, ai vincitori del concorso! Tutti molto bravi!!!
    Ciao a tutti

  111. Gian Mario dice:

    Senza dubbio sono bravi a trafficare con i pennelli, ma manca l’originalità del soggetto e la personalità dell’artista. Roba già vista che non fa testo.
    Mi dispiace per loro
    Gian Mario

  112. Ma si, non dimentichiamo pero’ che un quadro on line per quanto bello non trasmettera’ mai per intero lasua bellezza( il colore e le pennellate) come guardarlo dal vero’

  113. Tiziano dice:

    Complimenti agli artisti e alla giuria però manca l’ originalità dei sogggetti e della tecnica pittorica. Troppo verismo e classicità

  114. @gianmario non dispiacerti x noi…almeno
    per me non e’ cosi’ importante…

  115. @sasadangelo : grazie….tutto molto bello e stimolante..sorvolo su alcune diatribe un po’ scontate ma inevitabili…io penso che il sito ed il concorso siano solo da elogiare.

  116. @fabio che critica,giustamente,il mio S.Matteo…hai ragione in tutto…anzi se vuoi ti indico un’altra trentina di difetti da te non riscontrati…anche secondo me non ero da finale…non leggere alcuna ironia o sarcasmo in questo…l’unico appunto che muovo io a te e’ il seguente…probabilmente tu farai meglio con 8 anni da autodidatta…pero’ sarebbe piu’ elegante farlo decidere ad altri…altrimenti sarebbe un dato troppo soggettivo..fermo restando che lo resterebbe cmq..poi perche’ rimarchi che sei autodidatta?lo sono anche io e dipingo pure da meno tempo

  117. Ferruccio dice:

    @Mauro, nonostante io sia portato verso l’impressionismo, quindi non appassionato di opere di carattere sacro, volevo far notare le difficoltà di un dipinto delle dimensioni del tuo. Di fronte a una tela alta quasi come una persona mi tremerebbero le gambe. La tua è una delle poche riproduzioni da originali che mi piace; provate a ammaginarlo appeso in alto in una Chiesa, rivolto un po’ verso il basso; con quello sfondo cupo ed i personaggi ben delineati e puliti. Mi ricorda veramente un quadro sacro antico e ben poche riproduzioni mi fanno questo effetto, di spiritualità classica. Bravo!
    L’ho apprezzato, anche se non è il mio genere.
    E del resto l’ha apprezzato anche la giuria, non per niente. Ciao

  118. Ferruccio dice:

    Ops …scusate ma volevo anche aggiungere che è piuttosto facile vedele il pelo nell’uovo nelle opere altrui però secondo me: 1) prima bisognerebbe fermarsi a considerare le difficoltà che l’autore ha dovuto affrontare e se e come le avremmo affrontate noi; 2) poi fermarsi ancora a considerare se e come abbiamo affontato e risolto le difficoltà della nostra opera. 3) infine potremo anche fare qualche critica agli altri ma anche a noi (visto che siamo quasi tutti autodidatti). Scusate

  119. @Ferruccio : grazie delle bellissime parole, ovviamente sarei bugiardo se dicessi che non mi ferisce alcuna critica e non mi lusinga alcun complimento…anzi ricevere un complimento da chi si ispira a opere diverse dall’arte sacra…come nel tuo caso che sei incline all’impressionismo…mi fa un piacere maggiore….volevo solo puntualizzare, per non sembrare permaloso e assicuro che non lo sono, che ho commentato la critica a me mossa solo perché finiva con un paragone tra due persone che dipingono dando per scontato che chi mi criticava era “meglio” di me……il che moooolto probabilmente è vero, ma mi sembra un po’…come dire…strano che ci si autoproclami migliori di altri! Se la critica si fosse fermata ad una non eccelsa esecuzione dei dettagli anatomici, nemmeno avrei risposto….anzi, ripeto, son d’accordo, proprio non riesco a capire come facevano i grandi maestri ad esprimere una naturalezza anche nell’eseguire cose tecnicamente ardue…io non son capace….e credo ahimè che non lo sarò mai…termino dicendo che ho un debito di riconoscenza con la giuria che mi ha addirittura incluso tra i 12 finalisti….probabilmente l’arte di chi ho copiato è talmente potente ancora oggi che basta scimmiottarla per ottenere un effetto testa di ariete e farsi cmq apprezzare molto più di quanto si vale…ammetto che dopo aver postato il mio quadro e aver visto le opere degli altri mi son vergognato….sentito inadatto…volevo togliermi…poi ho detto vabbè dai è un gioco…però son sicuro che, conoscendo il carattere che lo caratterizzava, Caravaggio mi avrebbe preso a coltellate 🙂

  120. Ferruccio dice:

    Beh, Caravaggio come persona non era proprio un cherubino; però io ribadisco che il tuo quadro, pur nei limiti di noi “non geni”, è uno dei pochissimi esempi di
    riproduzioni sacre che emana quel qualcosa di spirituale che hanno quei vecchi quadri delle Chiese. Molte altre opere del genere sono più fredde e sterili, senza quelle ombre profonde e affascinanti. Se si tratta di impressionismo è bello vedere colori brillanti, luci e ombre rarefatte, quasi assenti ma, Caravaggio era un’altra cosa e tu l’hai omaggiato…punto.
    Anche a me piacerebbe ottenere le stesse luci ed effetti di Monet o Pissarro;
    ci provo meglio che posso ma più di un tot …nisba (altrimenti sarei un genio).
    Poi che tu ti sia vergognato non ci credo proprio; vai a ripassarti le opere in concorso e tutti i 12 finalisti; non potrai che cambiare idea.
    ciao

  121. sasadangelo dice:

    xTiziano che dice: “Troppo verismo e classicità”.
    Lo considero un complimento 🙂

    La tua analisi è vera in parte. Nel senso che, io conto:

    1. Un dipinto stile guttuso.
    2. Un dipinto materiali misti sicuramente ne classico ne di verismo.
    3. Un’opera impressionista.
    4. Un’opera a cavallo tra verismo/impressionismo. Difficile da definire per me.

    Quindi il 33% delle opere non corrisponde alla tua analisi. La maggioranza il 66% si. Probabilmente tu valuti quel 66% come troppo. Io, sinceramente non so se è troppo o poco.

    Io con Disegno&Pittura non mi prefiggo di avere ne poco classico ne troppo classico, ne poco vero ne troppo vero, ne troppo moderno ne poco moderno. Io aspiro a promuovere opere belle. L’opera bella non è esclusiva di alcuno stile sia essa cubista, impressionista, futurista, classica o quant’altro. Essa è frutto esclusivo del bravo artista. Premiare queste opere significa x la giuria promuovere i più meritevoli. Non so se abbiamo fatto un buon lavoro ma abbiamo fatto del nostro meglio e ci siamo impegnati molto nella scelta.

    Poi per l’amor di Dio ognuno ha i suoi gusti e hai fatto bene ad esprimere i tuoi, ci mancherebbe.

  122. Sapete ,avevo affermato che non trovavo nulla di entusiasmante nelle opere.
    Oggi pero’ avendole visionate piu’ volte le apprezzo di piu’… ne riconosco e ne.apprezzo il lavoro tecnico .Anche io mi sento di dire che viste le proporzioni
    del San Matteo, il lavoro svolto da Mauro e’ buono. Non facile L’angelo con quel panneggio ed anche L’incarnato. Pero’ adrebbe visionato dal vero.
    Forse la cosa poco convincente e’ lo sfondo e l’espressione di Matteo.Bello anche l’omaggio a Guido Reni.Brutto il quadro della bambina ,ma ottima la tecnica.Bella luce negli ulivi. Insomma bravi tutti ,ma io a casa mia non ne appenderei nessuno.
    Non mi attirano.Pero’ ognuno di essi ha qualcosa di particolare.

  123. non sono daccordo affatto con il termine’ brutto ‘il quadro della bambina ,secondo me oltre alla tecnica trovo sia molto espressivo e ha una bella luce bravo ‘lartista niente da invidiare ai primi tre ,anzi.. e non dimentichiamo l’interpretazione .non è una copia…

  124. Brutto per la scelta della posa( un po’ tesa),per il resto sono convinto che la bambina dal vero sia molto piu’ bellina e sorridente. So’ che crititicare e’ facile,ma il viso della bambina pare quello di un bambolotto.Comunque bravo il pittore per la capacita’ tecnica.

  125. Valentina dice:

    Grazie a tutti quelli a cui è piaciuto il mio disegno! Ed anche a quelli a cui non è piaciuto! 🙂
    Ancora complimenti a tutti i partecipanti, ai vincitori e alla giuria!

  126. enrico53 dice:

    Tutti bravi, per essere autodidatti mi complimento x la scelta dei soggetti e dei colori. Anch’io mi dedico alla pittura ad olio. Il mio sogno da piccolo era disegnare e dipingere. Non seguivo i i corsi e durante le lezioni disegnavo. Peccato che ho fatto tutt’altro nella vita…Ma continuo a dipingere. Complimenti ragazzi ed un in bocca al lupo x il vs futuro di artisti. Ciao.

  127. Manca G.Gavino dice:

    molto belli e espressivi i ritratti e graficamente molto belli gli scorci cittadini e paesaggistici, complimenti. w gli autodidatti come me.

  128. veramente belli, complimenti agli artisti ed anche alla organizzazione

Parla alla tua mente

*