Le fasi del Fumetto

Il fumetto, come qualsiasi forma d’arte, parte sempre da un’idea. Affinchè questa idea si tramuti in un vero e proprio fumetto sono necessarie le seguenti fasi:

  • Soggetto
    Lo sceneggiatore partendo dall’idea che ha lui in mente o che ha concordata con l’editore, realizza un breve riassunto di quella che sarà la storia. Questo riassunto descrive la storia a grandi linee identificando le parti salienti e eliminando i dettagli (come dialoghi, inquadrature, ecc.) non ancora necessari.
  • Sceneggiatura
    Quando sceneggiatore e editore/redattore hanno concordato il soggetto, il primo procede a tradurre il soggetto in una vera e propria sceneggiatura. Essa descriverà la storia tavola per tavola, vignetta per vignetta. Per ciascuna vignetta lo sceneggiatore specificherà il luogo in cui si svolgerà la scena (interno o esterno), darà qualche dettaglio sull’ambiente e l’inquadratura e poi il testo del dialogo. Se lo sceneggiatore ha anche qualche abilità nel disegno può anche preparare degli schizzetti di ciascuna vignetta in modo grossolano così da facilitare il lavoro del disegnatore.
  • Disegno
    Il disegnatore si preoccupa di tradurre ciascuna vignetta in un disegno. A volte può suggerire allo sceneggiatore delle modifiche che, però, non devono alterare l’impianto iniziale della storia. Inizialmente, il disegno è abbozzato ed eseguito a matita. Sempre in questa fase il disegno viene ripulito da linee spurie in quella fase che si chiama cleanup. Questa fase può essere eseguita dal disegnatore stesso o da un secondo disegnatore. Anche dopo questa fase il disegno sarà ancora a matita.
  • Inchiostrazione
    In questa fase il disegno viene ripassato con inchiostro di china in modo da avere, per ciascuna vignetta, un disegno pulito e ben definito. Tipicamente ci sono disegnatori apposta che si occupano di questa fase, però, non è detto che essa possa essere eseguita dalla stessa persona che ha eseguito i disegni a matita.
  • Colorazione
    I disegni inchiostrati vengono trasferiti sul computer e colorati con appositi software come Photoshop o altri.

Come potete osservare alcune fasi sono esattamente uguali a quelle presenti nella realizzazione di film, infatti, scrivere e disegnare un fumetto è un pò come scrivere e girare un film.

Come ultima nota vorrei far presente che, generalmente, le tavole vengono disegnate su fogli molto più grandi rispetto alla pagina del giornalino finale. Sarà poi l’impaginatore ad effettuare questo adeguamento.


Ti è piaciuto l'articolo?







   Stampalo    Stampalo

Iscriviti alla Newsletter

Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi
Iscriviti alla Newsletter riceverai gratis l'ebook Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi


Parla alla tua mente

*