Disegnare un paesaggio cittadino utilizzando la prospettiva accidentale

disegnare-paesaggio-cittadino-prospettiva

In quest’ articolo, estratto da una lezione di John Hagan, vedremo come applicare i principi di prospettiva accidentale già esposti in questo blog. Come esempio utilizzeremo un semplice paesaggio cittadino composto da una serie di grattacieli.

Dividiamo il foglio in quattro parti e siano LVP e RVP i due punti di fuga che coincidono con l’estremità della linea di orizzonte.

disegnare-paesaggio-cittadino-prospettiva

Lo spigolo del palazzo più vicino all’osservatore sta sulla linea verticale di suddivisione del foglio. Dagli estremi di tale spigolo facciamo partire le linee di fuga verso LVP e RVP.

disegnare-paesaggio-cittadino-prospettiva

Tracciamo gli spigoli laterale del primo palazzo. Abbiamo così definito i contorni del primo palazzo.

disegnare-paesaggio-cittadino-prospettiva

Ripassiamo il parallelopipedo del palazzo con una linea di maggiore spessore in modo da evidenziarla rispetto alle linee di costruzione.

disegnare-paesaggio-cittadino-prospettiva

Con un analogo sistema si realizzi un secondo palazzo a fianco del primo. Scegliamo lo spigolo in modo che stia a destra del primo palazzo. Tracciamo le linee di fuga come fatto nel passo precedente. Infine, tracciamo le linee laterali del palazzo.

disegnare-paesaggio-cittadino-prospettiva

Ripassiamo il parallelopipedo del secondo palazzo con una linea di maggiore spessore in modo da evidenziarla rispetto alle linee di costruzione, così come fatto per il primo palazzo.

disegnare-paesaggio-cittadino-prospettiva

Ripetiamo il processo aggiungendo un terzo parallelopipedo e utilizzando le medesime modalità di costruzione. Questa volta il palazzo è collocato a sinistra rispetto al palazzo centrale. In questo caso, però, abbiamo aggiunto una piccola complicazione, nella parte bassa il palazzo ha un prolungamento che otteniamo tirando un’apposita linea di fuga.

disegnare-paesaggio-cittadino-prospettiva

Calchiamo il palazzo così da distinguere i suoi contorni dalle linee di costruzione.

disegnare-paesaggio-cittadino-prospettiva

Aggiungiamo un altro palazzo in fondo a destra seguendo sempre le modalità di costruzione utilizzate per gli altri palazzi.

disegnare-paesaggio-cittadino-prospettiva

Aggiungiamo un ultimo palazzo in fondo a sinistra.

disegnare-paesaggio-cittadino-prospettiva

Calchiamo le linee di contorno per distinguerle da quelle di costruzione.

disegnare-paesaggio-cittadino-prospettiva

Ombreggiamo il lato destro di ciascun palazzo in modo da conferire al lavoro un aspetto più tridimensionale.

disegnare-paesaggio-cittadino-prospettiva

Aggiungiamo maggior realismo inserendo il dettaglio delle finestre anch’esse tracciate con l’ausilio delle linee di fuga. Con quest’ultimo accorgimento possiamo considerare concluso il nostro lavoro.

disegnare-paesaggio-cittadino-prospettiva

Hai letto i restanti articoli della serie La Prospettiva? Ecco l’indice degli articoli disponibili.


Ti è piaciuto l'articolo?







   Stampalo    Stampalo

Iscriviti alla Newsletter

Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi
Iscriviti alla Newsletter riceverai gratis l'ebook Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi


Parla alla tua mente

*