Dipingere uno studio di natura morta con limoni

dipingere studio natura morta limoni

Oggi vorrei mostrarvi un nuovo esercizio che ho realizzato con i colori ad olio prendendo spunto dal libro di Color Mixing, the van Wyk way di Helen van Wyk. Pur avendo fatto delle foto intermedie durante la lavorazione di questo piccolo dipinto non le pubblico per evitare di copiare su web contenuti di un libro protetto da Copyright, anche se sono foto di un dipinto fatto da me. Chi vuole i dettagli di questo progetto e di molti altri presenti nel libro può acquistarlo su Amazon. A differenza del dipinto riportato nell’articolo Natura morta con angurie dipinta con i colori ad olio, non ho realizzato uno studio tonale in bianco e nero con gli acrilici ma ho dipinto direttamente sulla tela acquistata in negozio. Questa differenza ha dato dei risultati tutt’altro che insoddisfacenti ma confrontando i due dipinti devo ammettere che con lo studio tonale i risultati sono sicuramente migliori. Infatti, si ha la sensazione di una maggiore armonia e uniformità. Come per qualsiasi dipinto che eseguo la prima cosa che faccio è cercare di individuare i colori che mi serviranno e prepararli in anticipo. Gli oggetti da dipingere, come vediamo sono:

  • sfondo
  • limoni, come per qualsiasi oggetto i limoni hanno una zona in luce e una in ombra, il punto di massima luce e il riflesso (in questo dipinto impercettibile) e l’ombra portata. Quindi ho preparato 3 colori per la scorza dei limoni. Poi un colore per il bianco che c’è tra la scorza e la polpa e il colore della polpa.
  • tavolo

questa è la tavolozza come appariva prima di cominciare il dipinto.

dipingere natura morta limoni tavolozza

Lo sfondo è stato realizzato con la sola terra d’ombra bruciata cercando di creare un pò di movimento per evitare la monotonia della tinta unica. Il tavolo  e le ombre dei limoni sul tavolo sono stati dipinti con gli stessi colori e tecnica usata nell’articolo Natura morta con angurie dipinta con i colori ad olio. Per la scorza dei limoni ho usato giallo cadmio chiaro, ocra gialla e bianco per la parte in luce. Per l’ombra ho aggiunto a questi colori carminio, nero e giallo ocra. Ricordo per chi non conoscesse la tecnica di Helen van Wyk che lei categorizza (o forse è meglio dire categorizzava) il carminio tra i viola e, mischiato con il nero, lo usa spesso come complementare del giallo. Il colore della polpa è uguale al colore ombra della scorza ma con aggiunta di terra di siena naturale per dargli un colore più aranciato. Il bianco tra la scorza e la polpa è ottenuto con bianco e giallo ocra. Per la firma ho usato il colore dello sfondo.

dipingere studio natura morta limoni


Ti è piaciuto l'articolo?







   Stampalo    Stampalo

Iscriviti alla Newsletter

Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi
Iscriviti alla Newsletter riceverai gratis l'ebook Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi


Parla alla tua mente

*