Corso di Pastello di Ruben Belloso Adorna

Ruben Belloso Adorna - Occhio

Lo scorso weekend ho partecipato al corso di pastello di 1° livello tenuto a Roma da Ruben Belloso Adorna.

Chi è Ruben Belloso Adorna?

Ruben Belloso Adorna è un pittore iperrealista che usa la tecnica del pastello morbido. Come si può leggere dalla sua biografia è nato a Siviglia e ha frequentato l’accademia delle belle Arti nella sua città natale. Ha cominciato ad usare i pastelli circa 8 anni fa. Lavorando per 8 ore al giorno tutti i giorni ha pian piano perfezionato la sua tecnica fino ad arrivare ai livelli che oggi tutti noi possiamo ammirare. Ha cominciato ad esporre circa 6 anni fa e da allora non si e’ piu’ fermato. Escludendo le opere commissionate e qualche altra eccezione, le sue opere sono prevalentemente Ritratti di persone che vivono per strada.

Il Corso di Pastello

Il corso prevede due livelli. Il primo livello può essere frequentato da tutti. Al secondo livello sono ammessi tutti gli allievi che hanno frequentato il corso di 1° livello e che, dopo il corso, hanno fatto un pò di pratica con vari Ritratti. Il corso di 1° livello si svolge in 3 giorni con il seguente programma.

1° giorno (dalle 16:00 alle 19:00)

  • Visione di slides di introduzione al corso;
  • Preparazione della tavola.

2° giorno (dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 15:00 alle 19:00)

  • Esecuzione del disegno da parte degli allievi;
  • Dimostrazione pratica di Ruben di 1 ora sulla sua tecnica di esecuzione;
  • Esecuzione del dipinto da parte degli allievi. Ruben illustra come dipingere le varie parti del Ritratto.

3° giorno (dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 15:00 alle 19:00)

  • Esecuzione del dipinto da parte degli allievi. Ruben illustra come dipingere le varie parti del Ritratto.

Il 2° giorno come da programma Ruben mostra dal vivo l’esecuzione di un dettaglio del Ritratto. Ad esempio, nel nostro corso ha eseguito un occhio come mostrano le seguenti immagini.

Ruben Belloso Adorna - Esecuzione Occhio

Ruben nella sua dimostrazione di 1 ora al corso

Ruben Belloso Adorna - Esecuzione Occhio

Ruben nella sua dimostrazione di 1 ora al corso

Ruben Belloso Adorna - Esecuzione Occhio

Ruben nella sua dimostrazione di 1 ora al corso

Ruben Belloso Adorna - Occhio

L’occhio dipinto da Ruben al corso con i pastelli

Durante l’esecuzione del dipinto da parte degli allievi Ruben mostra come dipingere i vari elementi del ritratto: occhi, naso, bocca, capelli, barbe, baffi, ecc. Ruben e’ sempre disponibile a dare suggerimenti ai singoli allievi, spiegare gli errori commessi e il modo di correggerli. Oltre all’aiuto di Ruben si può contare anche sull’aiuto di Montse, fidanzata di Ruben e professoressa di Belle Arti.

Prima dell’inizio del corso Ruben fornisce la lista dei materiali che ciascun allievo dovrà acquistare per poter partecipare al corso.

Il luogo del corso può variare di volta in volta e verrà comunicato da Ruben medesimo. Ruben è disponibile a tenere corsi anche nella vostra città se riuscite ad organizzare un gruppo di almeno 10 persone.

Il costo del corso è di 300 euro.

Gli allievi del corso

Partecipare a questo corso mi ha dato la possibilità di conoscere tante persone che, come me, sono appassionate d’arte e si sono cimentate per la prima volta con questa tecnica. Ruben mi ha fatto notare che io e lui eravamo gli unici due uomini del gruppo. Ciò che mi ha sorpreso di più è scoprire che alcune di loro venivano da altre città  anche molto distanti da Roma. Ho scoperto, inoltre, che lavorare in gruppo aiuta tantissimo perchè puoi vedere il lavoro degli altri e, se ti piace qualcosa, chiedere consigli. Inoltre, poter chiacchierare con i compagni di corso rende l’esperienza piacevole e rilassante.

Allievi del Corso di Pastello

Gli allievi del Corso di Pastello

Perchè ho deciso di frequentare questo corso?

Sono venuto a conoscenza di questo corso quando, sul forum, è cominciata questa discussione. E’ stato il Ritratto di Tonino di lalinda, che aveva frequentato un precedente corso, che mi ha convinto a partecipare. Era chiaro che il corso aveva consentito a lalinda di percepire, in maniera rapida, tante nozioni che ad un autodidatta sarebbero costati anni di studio.

Ho chiesto così informazioni a Ruben che mi ha subito risposto dicendo che c’era un posto libero al corso dello scorso weekend. Avevo però pochi giorni per procurarmi una lunga lista di materiali e, inoltre, avevo ancora qualche perplessità circa il costo.

Poichè in passato avevo provato ad usare i pastelli con risultati deludenti sapevo che da solo, con il lavoro che mi impegna 10 ore al giorno, non ci sarei mai riuscito. Del resto lo stesso Ruben ha ammesso che ha impiegato 2 anni lavorando 8 ore al giorno per scoprire tutti i materiali che lui oggi utilizza.

Inoltre, sono sempre stato dell’opinione che la risorsa più preziosa che ho è il tempo e non i soldi.

I materiali per belle arti sono molto costosi e, lavorando da autodidatt,a oltre a sprecare tempo (qualcuno dice che il tempo e’ denaro) si buttano via anche tanti materiali sprecati in innumerevoli fallimenti. Per non parlare poi della frustrazione.

Decido così di partecipare e in un solo giorno ho reperito tutti i materiali da Agostinelli a Dragona. Sono stato fortunato perchè mediamente ci vuole molto più tempo.

Anche se da sempre la mia tecnica preferita è l’olio avevo da tempo desiderio di imparare ad usare la tecnica del pastello, perchè è una tecnica veloce che consente, a chi ha molta pratica, di realizzare un ritratto 40×50 in poche ore. Inoltre, l’olio oggi posso usarlo solo nel mio bel garage nei week end a causa dei solventi. Il pastello, tranne la preparazione della tavola, posso usarlo tranquillamente anche in casa con risultati che hanno poco da invidiare all’ olio.

Cosa abbiamo dipinto?

Il soggetto di studio ai corsi di Ruben è ovviamente il Ritratto. Prima che il corso cominci Ruben invia delle foto del soggetto da riprodurre. L’allievo dovrà stampare queste foto su fogli A4 e le utilizzerà come riferimento durante l’esecuzione del Ritratto. Al corso a cui ho partecipato abbiamo riprodotto il ritratto di Raffaele un senzatetto della città natale di Ruben fotografato da lui stesso. Questo è il risultato del mio primo lavoro a pastello. La parte destra della sciarpa non è ancora completa, ho preferito lasciarla incompleta piuttosto che correre rischiando di rovinare il Ritratto. Provvederò appena avrò tempo. Vi garantisco che prima di questo corso non riuscivo a fare nulla di sensato con i pastelli.

Ritratto di Raffaele - Corso di Ruben Belloso Adorna

Il mio Ritratto di Raffaele

Cosa ho imparato?

Credo di aver imparato più in questi 3 giorni di corso che in anni di studi pittorici sul web. Mi ha colpito molto l’approccio di Ruben alla pittura fatta di dedizione, passione, umiltà e disponibilità. Sono doti che non sempre si riesce a preservare quando si raggiungono determinati livelli. Ho imparato l’importanza di essere meticolosi e precisi fin dalle prime fasi di lavoro durante la preparazione della tavola. Mi ha colpito molto quanta attenzione Ruben dedichi già a questa fase. Ho imparato l’importanza della semplificazione. Quando si esegue un primo lavoro con il pastello (ma credo ciò sia vero per qualsiasi tecnica) non si può pretendere di riprodurre tutti i dettagli. Bisogna semplificare al massimo accennando solamente alcuni dettagli meno rilevanti. Veder lavorare Ruben mi ha confermato l’importanza dell’osservazione. Ruben ripeteva in continuazione di osservare con attenzione la foto. Mi ha colpito molto tutte le cose che Ruben mi faceva notare sulla foto su cui io spesso sorvolavo. Ho poi imparato come preparare al meglio la tavola, come usare i vari materiali e come approcciare al Ritratto modellando il viso. Credo che per un primo lavoro è difficile pretendere una resa fotorealistica, questo può venire solo con la pratica e facendo tanti Ritratti.

Ruben e Salvatore

Io e Ruben al Corso

Conclusioni

Consiglio di vero cuore a tutti di frequentare questo corso perchè è un’esperienza indimenticabile. Avrete la possibilità di avere due eccellenti maestri di pastello, di imparare in soli 3 giorni innumerevoli nozioni e la possibilità di conoscere altri appassionati di pittura come voi. Il corso è utilissimo anche per chi, come me, non utilizza il pastello come tecnica principale di espressione. Dopo questo corso potrebbe diventarlo.


Ti è piaciuto l'articolo?







   Stampalo    Stampalo

Iscriviti alla Newsletter

Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi
Iscriviti alla Newsletter riceverai gratis l'ebook Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi


Parla alla tua mente

*