Come disegnare il ritratto di una donna con il carboncino

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-27

In quest’articolo vedremo come realizzare il Ritratto di una donna con un carboncino. Per fare ciò analizzeremo un video in due parti su Youtube di Lon Haverly che a me è piaciuto molto e da cui ho imparato alcune cose che spero ora di condividere con voi.

Cominciamo con il prendere un foglio 45×60 bianco e leggermente ruvido e un carboncino che troverete facilmente in qualsiasi negozio di belle arti.

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-1

Cominciamo con l’appuntire la punta del carboncino così da poter realizzare dei tratti molto precisi. Osservate nella foto la lunghezza che dovrà avere il vostro carboncino. Notate come l’artista ha posizionato la sua modella. Il volto riceve un’illuminazione che proviene dall’alto verso destra. Verso questo lato vengono direzionati i suoi lunghi capelli che proiettano una piccola ombra su volto e collo. Le ombre sul volto si trovano sul lato sinistro visto che è illuminato da destra.

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-2

Tenendo in mente le proporzioni del viso di un modello classico cerchiamo di capire come le varie misure nel nostro modello si differenziano rispetto ad esso. Cominciamo così a disegnare i contorni del nostro ritratto.

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-3

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-4

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-5

A questo punto comincia quello che secondo me è la parte più interessante del video: la definizione delle ombre. La luce, come già abbiamo detto, proviene da destra. Le ombre vengono realizzate stendendo con le dita e il palmo della mano destra della polvere di carboncino. Consiglio di guardare bene il video per capire come eseguire questa fase. Qui l’artista sfrutta l’instabilità del carboncino per sfumare e realizzare le zone scure in ombra. Di tanto in tanto per le zone più scure si prenda della polvere di carboncino sulle punta delle dita. Come si vede dalle foto, l’artista definisce prima il piano laterale a sinistra. Osservate la forma di questo piano laterale che è molto importante. Poi definisce l’ombra sotto le arcate sopracilliari, ai lati e sotto al naso. In alcuni punti, queste ombre, sono molto scure.

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-6

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-7

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-8

L’artista poi definisce le ombre della bocca e dello zigomo a sinistra. Si osservi come tra le due labbra ci sia una zona più scura e, come il labbro inferiore a destra sia più chiaro perchè illuminato. Osservate pure la forma dello zigomo.

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-9

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-10

Le linee rosse mostrano le linee tracciate dall’artista con le dite per le ombre sotto allo zigomo, quelle vicino alla bocca e sul collo. A questo punto la fase di ombreggiamento con le dita e il palmo della mano è terminata.

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-11

Dopo la fase di ombreggiatura comincia la definizione dei dettagli con un carboncino molto appuntito.

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-12

L’artista comincia con la definizione delle sopracciglie che sono più fitte in vicinanza del naso. Le linee vengono tracciate seguendo il senso dei peli. Prima di comiciare a disegnare gli occhi l’artista con la gomma pane ripristina il bianco sulla parte alta degli occhi perchè colpiti dalla luce. Siamo pronti a questo punto al disegno degli occhi. L’artista comincia con l’occhio a sinistra. Prima traccia il contorno occhi e le ciglia. Poi traccia l’iris e al suo interno. Come prima cosa, delimita il punto di luce, ossia il punto in cui la luce entra negli occhi. Poi ombreggia l’iris facendo attenzione che, nella parte opposta al punto luce, ci sia la zona più chiara dell’iris perchè è dal lì che esce il raggio di luce dopo aver attraversato il bulbo oculare. Si osservi come ciglie, pupilla e bordo dell’iris siano molto scuri. Nella parte basse dell’occhio osservate la leggera ombreggiatura a sinistra della palpebra. Questo accorgimento serve a dare tridimensionalità all’occhio.

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-13

Con un’analoga procedura si realizza anche l’occhio a destra.

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-14 come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-14-bis

Dopo gli occhi è il turno del naso. L’artista come prima cosa ridefinisce le ombre intorno al ponte del naso. Poi con un tono molto scuro si tracciano le narici e l’ombra dietro l’ala sinistra del naso. Per trovare il punto centrale sotto la base del naso l’artista traccia idealmente due linee che congiungono gli esterni degli occhi con tale punto. Queste due linee devono formare tra loro un angolo di 90°. Con un tocco leggero di carboncino viene definita anche l’ombra sotto al naso.

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-15

Disegniamo la bocca tracciando prima il contorno con tocco leggero. Si osservi dalla figura che:

  • la linea del labbro superiore ha una forma a M.
  • La linea del labbro  inferiore ha una forma a W.
  • La linea dell’apertura della bocca non è dritta ma ha anch’essa una forma a M anche se più appiattita rispetto alla linea del labbro superiore.
  • La linea dell’apertura della bocca ai lati e al centro è molto scura; in generale queste zone, con le narici del naso, la pupilla, le ciglie e il contorno dell’iris sono le zone più scure di tutto il ritratto. In gergo queste zone vengono dette “accenti”.

Il labbro superiore poichè non viene colpito dalla luce viene ombreggiato con tono uniforme. La stessa cosa avviene per il labbro inferiore con la differenza che viene lasciato un punto luce bianco e dalla parte opposta alla luce il labbro è più scuro. Per far risaltare la bocca è importante l’ombra molto marcata sotto il labbro inferiore.

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-16

Con il carboncino abbastanza inclinato e un movimento a zig zag si ombreggia la guancia sinistra fino ad arrivare quasi al mento. Con la punta del dito indice si sfuma il carboncino appena steso. Con la gomma pane si recuperano i punti luce che, eventualmente, si sono persi durante l’ombreggiatura. Potete vedere tutti questi passi dal vivo nel seguente video.

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-18

Disegniamo l’ombra portata del viso sul collo e scuriamo la parte del collo che sta dietro alla mascella.

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-20

Scuriamo molto le zone comprese tra i capelli e il volto. Poi si comincia con i capelli. Di tanto in tanto qualcuno mi chiede come si disegnano i capelli. Credo che questi video diano un’esauriente risposta a questa domanda. L’idea è quella di non disegnare i capelli ma creare l’illusione che ciò che l’osservatore sta osservando siano capelli. E’ importante così realizzare dei segni decisi che seguano il percorso dei capelli e che lascino delle zone in bianco ad indicare i punti in cui la luce li colpisce in maniera perpendicolare. Cominciamo così dalla cima dei capelli e disegnamo delle ciocche che dalla fila vanno verso sinistra per qualche centimetro per poi fermarsi. Notate come questi tratti non hanno la stessa lunghezza, qualcuno è più lungo altri più corti.

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-21

A questo punto l’artista disegna il contorno dell’orecchio e riparte da qui per disegnare i capelli. Prima quelli che dall’orecchio vanno verso le tempie, molto fitti e scuri, poi le ciocche che vanno verso l’alto. Andando verso l’alto, però non bisogna unirli alle ciocche disegnate nel passo precedente, bensì è necessario lasciare degli spazi bianchi che contribuiscono a creare l’illusione dei capelli. La variazione di pressione nel creare le varie linee completerà l’illusione di cui parlavo prima. Notate come in prossimità degli spazi bianchi le linee siano meno marcate.

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-22

Con tratti verticali verso il basso e spessi si completa il lato sinistro dei capelli. Si osservi come queste ciocche siano molto scure per il semplice fatto che sono la parte interna dei capelli non esposti alla luce.

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-23

Ora si procede con il lato destro dei capelli disegnando con un tono molto scuro i capelli che si staccano dalla fila centrale. Notate come queste ciocche siano molto corte.

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-25

Si continua con il lato destro dei capelli. Le ciocche vengono disegnate con tratti lunghi e decisi. Biosgna distinguere tra due tonalità. I capelli più verso destra che, praticamente, stanno all’esterno sono più chiari perchè esposti alla luce. Quelli interni sono molto più scuri proprio perchè non illuminati.

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-26

L’artista continua a disegnare le ciocche dei capelli che poggiano sulla spalla sinistra della donna. Egli alterna tratti scuri e decisi a tratti un pò meno decisi, lasciando quà e là degli spazi.

come-disegnare-ritratto-donna-carboncino-27

Disegniamo la maglia con dei tratti la cui direzione è visibile in figura. Si disegni anche con tratto leggero la piccola collana che si intravede a malapena sul soggetto. Ripulite con la gomma pane le parti del disegno che si sono sporcate con la polvere di carboncino. Aggiungete la vostra firma e il vostro ritratto è finito.


Ti è piaciuto l'articolo?







   Stampalo    Stampalo

Iscriviti alla Newsletter

Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi
Iscriviti alla Newsletter riceverai gratis l'ebook Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi


Commenti

  1. grazie di questo articolo.mi piace disegnare specialmente a carboncino ciao alla prossima antonia

  2. Complimenti vivissimi a questo sito :è fantastico non c\’è uno uguale a questo in Italia .Bravissimo !!!!!!!!!1
    Per questo tutorial devo premettere che mi sogno di poter fare un ritratto così !
    Però … quel collo lì… alla fine lo ha \"irrigidito\" un pò troppo ……

  3. è un bel ritratto anche se, come dicono giustamente molti commenti sul sito di youtube, non somiglia affatto al soggetto
    il tutorial cmq è utile e l’artista simpatico ed è un buon istruttore

    grazie per aver segnalato la lezione e complimenti per il sito!

  4. sasadangelo dice:

    Nel ritratto la somiglianza è fondamentale.
    Ma non è per quello che ho pubblicato questo video.
    L’ho pubblicato perchè considero utile la tecnica di ombreggiatura con dita e mano, che è un classico per il ritratto carboncino.
    Per il resto concordo con alcuni di voi che ci sono problemi di somiglianza (quando ritrai dal vero è molto più difficile), si collo e aggiungerei di rendering dei capelli in alcuni punti.

  5. stavo cercando un tutorial sul ritratto a carboncino e questo articolo mi ha soddisfatto in pieno. Molto chiaro e completo, grazie anche al video ‘esplicativo che mostra, praticamente, come va eseguito.
    Grazie

Parla alla tua mente

*