Come disegnare con prospettiva distorta con 4 punti di fuga

Nei precedenti articoli sulla prospettiva abbiamo visto come utilizzare la prospettiva centrale, la prospettiva accientale e quella con 3 punti di fuga. Essendo il nostro mondo tridimensionale ci si aspetta che oltre i 3 punti di fuga non si possa andare. In realtà non è così e l’argomento di questo articolo sarà proprio la prospettiva con 4 punti di fuga. Ma in quali situazioni si può verificare? Un caso tipico i prospettiva con 4 punti di fuga si verifica quando l’osservatore è molto vicino al soggetto osservato. La vicinanza provoca una distorsione dell’immagine sul piano di proiezione simile a quelle visibili attraverso una palla di vetro.

Foto da www.impresalavoro.eu

Quando l’osservatore sta di fronte ad un soggetto molto alto allora il punto principale (PP) e, quindi, l’orizzonte sono attraversati dal soggetto. In tali condizioni la parte dell’oggetto che si trova alla stessa altezza dell’osservatore viene distorta e diventa più ampia. Le estremità superiori e inferiori si restringono e convergono verso due punti focali allo zenith e al nadir.  Questo fenomeno è ancora più accentuato quando si osserva una scena attraverso una palla di vetro. Vediamo, ad esempio, come costruire un palazzo utilizzando la prospettiva con 4 punti di fuga.

Tracciamo la linea d’orizzonte con il punto focale centrale (PP) e i due laterali (PFL e PFR).

Tracciamo anche un asse verticale.

Tracciamo delle linee prospettiche verticali arrotondate partendo da una sfera che ha per diamentro la distanza tra zenith e nadir. Man man restringiamo questa sfera con delle ellissi. Disegniamo lo spigolo del palazzo (come facevamo nella prospettiva accidentale). Fondamentalmente la prospettiva con 4 punti di vista può essere vista come una prospettiva accidentale distorta.

Uniamo l’estremità dello spigolo con i due punti focali laterali PFL e PFR.

Disegniamo il lato sinistro e destro del palazzo.

Infine aggiungiamo qualche dettaglio come le finestre.

Questo è il risultato finale che si ottiene rimuovendo le linee prospettiche verso i punti laterali.

Dal blog mentagraphy prendo in prestito questo sketch di paesaggio cittadino per mostravi che utilizzando questa prospettiva è possibile realizzare opere molto suggestive. Inoltre, l’uso di questa prospettiva di tanto in tanto si vede anche in qualche fumetto.

Foto dal blog mentagrapfhy.

Hai letto i restanti articoli della serie La Prospettiva? Ecco l’indice degli articoli disponibili.


Ti è piaciuto l'articolo?







   Stampalo    Stampalo

Iscriviti alla Newsletter

Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi
Iscriviti alla Newsletter riceverai gratis l'ebook Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi


Commenti

  1. ToroScatenato83 dice:

    Bel articolo!
    Ci si può spingere oltre i 4 punti?
    Io sono molto interessato, grazie! 🙂

  2. sasadangelo dice:

    si fino a 6 si

  3. ToroScatenato83 dice:

    Bene, non vedo l’ora di leggere i tuoi articoli sui 5 e 6 punti di fuga! 🙂
    Con questi 4 punti di fuga mi si è accesa la fantasia! 🙂
    Di solito oltre i due punti di fuga non ci sono libri di arte che spiegano, almeno quelli che possiedo io…

Parla alla tua mente

*