Come Disegnare il Drappeggio nella Figura Vestita: movimenti che generano le pieghe.

figura-umana-drappeggio-estensione-thumb

Una cosa che mi ha sempre stupito nel mondo dell’arte è la testardaggine con cui molti artisti affrontano il nudo nonostante nel 99% dei casi le persone che ci girano intorno siano vestite. Avrò letto da qualche parte su Internet di un artista che si lamentava del fatto che in accademia si dedica tanto tempo al nudo e pochissimo alla figura vestita. e’ chiaro che non voglio sminuire la bellezza di un nudo e la soddisfazione per l’artista che lo rappresenta, solo che mi meraviglia come altrettanto sforzo non venga dedicato alla figura vestita. Nella rappresentazione di una figura vestita è importante che l’abito sembri una seconda pelle per la figura al fine di sembrare un tuttuno con essa. Ciascun movimento o postura genera, in alcuni punti, delle forze da cui si generano le pieghe. Un buon artista deve tener conto di questi punti e queste forze affinchè il drappeggio sembri parte integrante della figura. Oltre alla forza di gravità, sulle pieghe dei vestiti agiscono atre forze dovute ad azioni della figura. Queste azioni possono essere raggruppate in 4 categorie:

Azioni di estensione, si ha quando la figura è eretta, testa, dorso e collo sono dritti. Bracia e gambe sono rigidamente allungate, così come mani e piedi.

figura-umana-drappeggio-estensione

Azioni di piegamento, si hanno quando pieghiamo le braccia mediante rotazione del gomito, quando pieghiamo le gambe tramite il ginocchio, l’addome e il collo.

figura-umana-drappeggio-piegamento

Azioni di torsione, sia hanno quando si verificano movimenti di torsione come girare verso destra o sinistra la testa rispetto al collo, quando giriamo il busto, quando avvitiamo le gambe rispetto all’anca, nel movimento di torsione delle braccia rispetto alla clavicola, nella torsione dei polsi e delle caviglie.

figura-umana-drappeggio-torsione

Azioni di rotazione, sono tutte le azioni in cui una parte del corpo ruota rispetto ad un punto di riferimento. Ad esempio, il braccio che ruota rispetto alla spalla, la gamba rispetto all’anca, movimenti circolari della testa, avvitamento del busto, nella rotazione delle mani e dei piedi.

figura-umana-drappeggio-rotazione

Tutte queste azioni, unite alla gravità, influiscono sulla generazione delle pieghe.

Chi desidera approfondire il tema della figura vestita, consiglio il libro di Burne Hogart tradotto in italiano con il titolo Come Disegnare la Figura Vestita, un libro adatto a tutti gli artisti o aspiranti tali.


Ti è piaciuto l'articolo?







   Stampalo    Stampalo

Iscriviti alla Newsletter

Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi
Iscriviti alla Newsletter riceverai gratis l'ebook Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi


Commenti

  1. mi chiedevo, tu conosci un buon sito dove possa reperire delle informazioni sull’esecuzione del disegno in generale? Credo che sia opportuno dedicare sempre un certo spazio a questo, come diceva Salvador Dalì, il disegno è puro, non puoi barare, o è bello o è brutto. A proposito sto leggendo 250 segreti magici per dipingere” dello stesso pittore, che fra parentesi stimo molto, noto che vi è un grande sfondo “alchemico” in quello che scrive (es. le vespe morte nel medium ad olio…) ma naturalmente non ha alcuna funzione se non quella di creare, appunto, una certa alchimia. Tu hai mai letto il testo?

Parla alla tua mente

*