Come dipingere il Bacco di Caravaggio

Come dipingere il Bacco di Caravaggio
Questo è un articolo di Walter Cozzoli. Se desideri scrivere un articolo leggi le seguenti linee guida.

Per l’evento Incontra il Maestro Michelangelo Merisi detto Caravaggio ho dipinto il famoso Bacco di Caravaggio ed ora riporto la su questo blog la procedura che ho utilizzato per realizzarlo. Il dipinto non è stato realizzato con la tecnica dei fiamminghi bensì ho preferito utilizzare maggiormente colori coprenti e ho evitato le velature.

Per dipingere questo quadro ho utilizzato la seguente tavolozza: bianco, ocra gialla, magenta, vermiglione, blu di prussia, nero avorio, terra di siena naturale, terra di siena bruciata, terra d’ombra bruciata, blu cobalto e terra rossa.

Come dipingere il Bacco di Caravaggio

Il dipinto è stato eseguito su una tavola 89×102 (che sono le misure originali secondo il sito www.haltadefinizione.com) a cui ho dato tre strati di imprimitura con gesso acrilico. Sul terzo strato asciutto ho eseguito una campitura utilizzando un colore dato dalla mescolanza di terra d’ombra bruciata, blu cobalto e trementina. Il disegno è stato realizzato con una matita morbida dando anche qualche ombreggiatura.

Come dipingere il Bacco di Caravaggio

Ho eseguito un underpainting con terra di siena naturale dipingendo lo sfondo e le prime aree in ombra. Il dipinto ha impiegato due giorni per asciugarsi.

Come dipingere il Bacco di Caravaggio

In questa fase ho cominciato le prime prove sul colore dell’incarnato cominciando con una mescolanza di bianco, ocra gialla e magenta. Per i capelli e nastrino ho utilizzato nero avorio.

Come dipingere il Bacco di Caravaggio

Ho continuato con la mescolanza di ocra gialla, magenta e bianco che reputavo più adatta al dipinto. Nelle aree in cui l’incarnato è più scuro ho scurito il precedente colore con una mescolanza di terra di siena bruciata, terra rossa e blu di prussia. Per la bocca ho aggiunto alla mescolanza del primo colore il vermiglione.

Come dipingere il Bacco di Caravaggio

Ho continuato a lavorare sull’incarnato con i colori citati in precedenza per cercare di ottenere un risultato quanto più vicino all’originale.

Come dipingere il Bacco di Caravaggio

Ho scurito lo sfondo con terra di siena naturale, nero avorio  e ocra gialla. Poi ho cominciato a dipingere il drappeggio con nero avorio, ocra gialla e bianco.

Come dipingere il Bacco di Caravaggio

Ho continuato a lavorare sul drappeggio e a rifinirne i dettagli.

Come dipingere il Bacco di Caravaggio

Poi ho dipinto il bicchiere, la brocca e il vino. Per il vino ho usato solo cremisi e una volta asciugato ho ripassato con nero avorio. Ho cominciato a lavorare anche sul cesto di frutta.

Come dipingere il Bacco di Caravaggio

Ho completato il cestino di frutta. I dettagli sono tanti ed è difficile ricordarsi tutti i passaggi realizzati.

Come dipingere il Bacco di Caravaggio

Il viso mi sembrava troppo tondo e l’ho aggiustato. Ho ritoccato lo sfondo, le foglie e il drappeggio. Il lavoro può considerarsi concluso.


Ti è piaciuto l'articolo?







   Stampalo    Stampalo

Iscriviti alla Newsletter

Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi
Iscriviti alla Newsletter riceverai gratis l'ebook Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi


Commenti

  1. Complimenti, lavoro veramente notevole. Il disegno lo hai fatto a mano e ad occhio,oppure hai utilizzato una griglia o cos’altro?

  2. Enrico Rudelli dice:

    Complimenti anche da me. Io, non solo non ci sarei mai arrivato, ma non mi sarei neanche azzardato a provarmici.

  3. Walter Cozzoli dice:

    La griglia era l’unica possibiltà per ridurre il margine di errore, che comunque nel viso c’è stato

  4. Complimenti Walter,mi piace tanto!

  5. Walter Cozzoli dice:

    Ringrazio tutti di cuore

  6. aldo bruno dice:

    Complimenti mi piace l’anatomia del braccio,sono anch’io appassionato della pittura Caravaggesca.Ti invito ad entrare nel mio sito per commentare alcune mie rielaborazioni del Caravaggio.www.aldobrunopittore.com

  7. complimenti!!!!!!!!davvero molto ben fatto………………

Parla alla tua mente

*