12 Regole di Composizione

medium_cmpsitn2

Navigando sulla rete ho trovato questo tutorial che enuncia alcune semplici regole di composizione. Per composizione si intende la capacità di riuscire ad organizzare tutti gli elementi da ritrarre in modo tale che agli occhi dell’osservatore possano apparire il più gradevole possibile. A volte è sufficiente avere un pò di buon gusto, tuttavia alcune semplici regole non guastano.

  1. Non collocare mai la linea di orizzonte al centro del foglio. Un buon stratagemma potrebbe essere quello di dividere il foglio come mostrato in questa slide e piazzare la linea di orizzonte ad 1/3 o 2/3 del foglio.Posizionare l’oggetto più importante (o dominante) nel centro di interesse del dipinto.
  2. Ripartizionando il foglio come mostrato in  1, l’oggetto dominante lo si può posizionare in uno dei 4 punti di intersezioni delle linee (quelli con le stelle rosse).
  3. Un’altro modo per partizionare lo spazio è l’utilizzo della sezione aurea che spiegheremo meglio nei prossimi post.
  4. Non posizionare gli oggetti centralmente (sia orizzontale che verticale) del foglio. Vedi la seguente slide.
  5. Non creare due o più oggetti dominanti in contrasto tra loro.
  6. Fare in modo che un quadro sia bilanciato. Un buon modo per creare bilanciamento in un quadro è l’aggiunta di un elemento ripetitivo di più piccole dimensioni.
  7. Aggiungere contrasti (tono, colore, forma, etc.) nel centro di interesse. In successivi post approfondiremo questo tema.
  8. Disegnare oggetti in movimento in modo tale che abbiano molto spazio davanti a loro.
  9. Guidare gli occhi dell’osservatore verso l’interno del dipinto. Evitare che essi vengato direzionati verso l’esterno. Bloccare l’uscita dello sguardo con l’aggiunta di oggetti che lo riportino verso l’interno del dipinto.
  10. Guidare gli occhi dell’osservatore verso il centro di interesse.
  11. In una composizione, se tutti gli oggetti sono staccati tra loro, competono tutti per ottenere l’attenzione dell’osservatore. Collegare gli oggetti tra loro mediante sovrapposizioni aiuta a creare un migliore composizione.
  12. Evitare l’uso di forme simmetriche come rettangoli, triangoli, cerchi e quadrati. Si utilizzino, invece, forme meno simmetriche.

Ti è piaciuto l'articolo?







   Stampalo    Stampalo

Iscriviti alla Newsletter

Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi
Iscriviti alla Newsletter riceverai gratis l'ebook Dipingere con la tecnica dei Fiamminghi


Commenti

  1. Ciao Sasà l’dea di lineart è bella mi farebbe piacere vedere un tuo lavoro esposto su quel blog dato che dando un’occhiata a ciò che scrivi mi sembri molto preparato!

  2. sasadangelo dice:

    Ciao, generalmente faccio studi. A volte finiti altre volte approssimativi. Mi pongo sempre un obiettivo e cerco di raggiungerlo.

    Di tanto in tanto faccio lavori completi. Anche perchè posso lavorare solo nei week end.

    Cmq, non mancherà il post di miei lavori su questo blog che lineart può prendersi senza problemi.

    Alcuni lì ho già, devo solo riscattare le foto.

  3. 😉

  4. Ciao Sasa’ e’ sempre un piacere leggere i tuoi articoli e se a volte ci si scoraggia un po’ mi ritorna subito la voglia di disegnare…Bravo complimenti per l’articolo

  5. Ciao a tutti e grazie per quello che scrivi.
    Ti volevo chiedere una cosa nella regola 6 parli di BILANCIATO.
    Cosa intendi con esattezza?

  6. salvatore dice:

    Ciao Simone,
    se in un quadro individui le masse principali e li immagini come scatole. Se hai due scatole di uguale dimensioni equidistanti dal centro il quadro è sicuramente bilanciato nel senso che vedi due masse uguali equidistanti dal centro.

    Si dice bilanciato perchè puoi immaginarle su una bilancia, questa rimane in equilibrio.

    Purtroppo però due massi uguali equidistanti dal centro danno troppa simmetria e si sa l’eccessiva simmetria è nemica dell’arte. Quindi è meglio avere una massa più piccola e una più grande a questo punto, però la bilancia penderà verso la massa più grande (qui l’ipotesi è che siano composte da stesso materiale). Per bilanciarlo il braccio della bilancia della massa più piccola deve stare più distante dal centro. Quindi la massa più piccola deve essere più distante dal centro.

    Spero di aver chiarito.

  7. Tiziano dice:

    scusami sarò imbranato ma mi spieghi come faccio a vedere i riferimenti citati nelle 12 regole sopra scritte che ritengo molto utili.
    Grazie.

  8. sasadangelo dice:

    Sono delle slides. Se clicchi sui link (le parole blu) troverai le slides.

  9. Sandra Bernecoli dice:

    Ho trovato l’articolo molto interessante

  10. Interessante articolo, come tutto del resto. E’ proprio vero che non basta la passione, il piacere e forse anche il talento per dipingere (che peraltro io non ho obiettivamente) perché c’è bisogno di tecnica. E tu con questi articoli sei un validissimo aiuto.
    Io ho ricominciato da poco, e faccio tanti e tanti errori. Mi piacerebbe riuscire a dipingere una rosa il più realisticamente possibile. Spero di riuscirci un giorno.
    Intanto continuo a leggere il tuo sito.
    Grazie per i tuoi preziosissimi consigli e il grande aiuto!

  11. grazie a te

  12. Elias P. dice:

    Sono passati quasi 10 anni… ma sono sempre utili questi consigli.
    Grazie mille Salvatore.

Parla alla tua mente

*